Addio al re della pasta Giuseppe Cocco: aveva 92 anni

Il cavaliere per molti era "mastro Peppe", il fondatore dell'azienda artigiana di Fara San Martino

L'Abruzzo dice addio a "mastro Peppe". Il cavaliere Giuseppe Cocco fondatore dell'omonima azienda artigiana di Fara San Martino se ne è andato a 92 anni.

Una pasta conosciuta in tutto il mondo e con una lunga storia fatta di tradizioni. Era il 1916 quando Domenico Cocco, il padre di Giuseppe, entrò a lavorare in un pastificio all'età di 14 anni. Il lavoro, con gli anni, si trasformò in passione.  Il giovane apprese così velocemente le tecniche e gli accorgimenti di quest’arte dagli anziani “Mastri” pastai da essere chiamato dopo poco tempo, anche lui, “Mastro Domenico”. Dedicò la sua vita a questo affascinante mestiere, ne custodì tutti i segreti che, col tempo, svelò a suo figlio Giuseppe così come gli anziani avevano fatto con lui.

Giuseppe Cocco, nel 1944, intraprese il mestiere del padre. Fu messo alla prova con il difficile compito di cercare, tra le macerie dei bombardamenti, i pezzi delle macchine utilizzate dai pastai di allora. Le macchine vennero ricostruite e rimesse in funzione.

Gli antichi e preziosi macchinari sono stati seguiti fino all'ultimo dall’attento e scrupoloso controllo del cavalier Giuseppe Cocco. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Presunti favori dai vigili": il nome di Marsilio nella puntata di Report, ma il presidente respinge le accuse

  • Il Wwf conferma: "Lupi avvistati e fotografati nella periferia di Chieti"

  • Test sierologici in tutte le farmacie abruzzesi: si inizia da studenti e loro familiari

  • Tragico incidente nella rimessa di casa: muore schiacciato dall'escavatore

  • Coronavirus: 560 nuovi contagi e 12 morti in Abruzzo nelle ultime 24 ore

  • Coronavirus: 705 nuovi contagi e 10 morti in Abruzzo nelle ultime 24 ore

Torna su
ChietiToday è in caricamento