rotate-mobile
Attualità

Monsignor Bruno Forte e il presbitero ortodosso Anatoliy Grytskiv pregano per la pace in Ucraina

Nella chiesa del Carmine in occasione della Giornata dei missionari martiri le comunità cristiana e ortodossa unite contro la guerra

Una preghiera ecumenica per la pace, ieri pomeriggio nella chiesa del Carmine a Chieti guidata da monsignor Bruno Forte e dal presbitero ortodosso ucraino Anatoliy Grytskiv, del Patriarcato ecumenico di Costantinopoli  per chiedere la fine della guerra in Ucraina. 

“Nessuno si sarebbe aspettato di vivere quello che stiamo vivendo – ha esordito Forte - la guerra in un paese di antichissima civiltà da cui è nata anche la Russia. È veramente un dramma che ci tocca tutti e allora abbiamo pensato con padre Anatoliy e la comunità ucraina che lui accompagna di chiedere insieme a Dio il dono della pace”.

“Siamo qui per implorare a Dio il dono della pace in Ucraina e per chiedere di aiutare ogni uomo e donna di buona volontà ad essere artigiani della pace. La pace è una caratteristica di Dio stesso. Se siamo qui è perché siamo convinti che la preghiera non è mai inutile” le parole usate da padre Anatoliy per introdurre la preghiera unanime.

Presenti in chiesa anche il presidente della provincia Menna, il prefetto di Chieti Armando Forgione, il questore Annino Gargano, il consigliere provinciale Filippo Di Giovanni, il sindaco di Chieti Ferrara, l'assessore del Comune di Vasto Nicola Della Gatta e tanti fedeli e cittadini.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monsignor Bruno Forte e il presbitero ortodosso Anatoliy Grytskiv pregano per la pace in Ucraina

ChietiToday è in caricamento