rotate-mobile
Attualità

Mirò, il tar respinge il ricorso presentato dalla ditta di costruzioni

Respinto il ricorso presentato dalla ditta Sile costruzioni contro la Regione Abruzzo e nello specifico contro il provvedimento del Via

Il Tribunale amministrativo regionale, sezione staccata di Pescara, con sentenza del 23 giugno scorso e pubblicata ieri, ha respinto il ricorso presentato dalla ditta Sile costruzioni contro la Regione Abruzzo e nello specifico contro il  provvedimento del Via (Comitato di Valutazione Impatto Ambientale).

Quest'ultimo infatti aveva disposto sia il rigetto dell'istanza di Via postuma, sia la demolizione delle opere realizzate ed il ripristino dello stato dei luoghi e della situazione ambientale a cura e spese del responsabile, nei termini che verranno stabiliti dai comuni interessati.

"Nonostante quindi le motivazioni e gli atti presentati - commenta il consigliere regionale di Forza Italia, Mauro Febbo - la Sile ha dovuto incassare questa ennesima sconfitta, ultima e definitiva, su tutta la linea, e mi auguro che davvero si possa mettere la parola fine a una vicenda che si è trascinata a lungo, tra pareri negativi, ricorsi e sentenze, mentre i manufatti realizzati dopo l’apertura del cantiere, poi chiuso, sono lasciati da mesi all’abbandono. Accolgo quindi con grande soddisfazione il pronunciamento del Tar visto che in questi anni mi sono battuto molto contro la realizzazione dell'opera pericolosa sotto il profilo del rischio idraulico ma soprattutto produttrice di gravi scompensi socio-economici per un territorio già penalizzato dall’alta concentrazione di Gdo.

Soddisfatti anche i cittadini che si augurano si proceda finalmente alla rimozione dei manufatti ripristinando lo stato originario dei luoghi situati tra i Comuni di Chieti e Cepagatti. E su questo nei prossimi giorni chiederò ufficialmente alle amministrazioni comunali di intervenire concretamente”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mirò, il tar respinge il ricorso presentato dalla ditta di costruzioni

ChietiToday è in caricamento