menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mimmo D’Alessio è vicepresidente vicario dell’Accademia Italiana della Cucina

Il delegato onorario della delegazione di Chieti e consigliere nazionale è stato nominato a Milano dal Consiglio di Presidenza: è la prima volta per un abruzzese

 Nuova nomina per Mimmo D’Alessio, divenuto vicepresidente vicario dell’Accademia Italiana della Cucina, che conta ben 7.500 accademici in tutto il mondo. Un riconoscimento storico per l’Abruzzo all’interno di una istituzione culturale che la Repubblica Italiana riconosce tra le poche dotate di un tale titolo.

Commendatore al merito della Repubblica Italiana, D’Alessio ha di recente festeggiato i suoi 35 anni da accademico della cucina, è stato protagonista della nascita della delegazione di Chieti del sodalizio fondato nel 1953 da Orio Vergani, delegato per 28 anni della stessa e oggi delegato onorario.

“La nomina di Mimmo D’Alessio a vicepresidente vicario – spiega Nicola D'Auria, delegato di Chieti dell'Accademia Italiana della Cucina – è un onore grandissimo, che sentiamo di meritare, in primo luogo per la oggettiva competenza e la riconosciuta attività accademica del nostro caro delegato onorario, poi perché essa conferma la qualità e il rigore del lavoro fatto all’interno della nostra delegazione, segno che essa viene ritenuta universalmente una delle delegazioni migliori al mondo, come ebbe a dire anni fa il presidente emerito Giovanni Ballarini” .

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento