Attualità

Anche l'arcivescovo Forte al fianco dei lavoratori Ball: "Chiedo un ripensamento ai responsabili della società"

Il prelato esprime solidarietà ai 70 che stanno per essere licenziati e invita: "I responsabili della cosa pubblica e chiunque abbia possibilità imprenditoriali a non lasciare nulla d’intentato"

Anche l'arcivescovo dell'arcidiocesi di Chieti-Vasto, monsignor Bruno Forte, esprime la sua vicinanza ai lavoratori della Ball Beverage Packaging di San Martino sulla Marrucina, impegnati una durissima vertenza, per ora senza gli esiti sperati. In settanta, infatti, verranno licenziati proprio il giorno di Natale, rendendo ancora più drammatica la decisione della multinazionale. 

Così scrive monsignor Forte nel suo messaggio di solidarietà: 

Unisco a quella di tanti la mia voce di pastore e padre, certo di interpretare l’intera chiesa locale di Chieti-Vasto, per esprimere solidarietà ai lavoratori e alle loro famiglie e per chiedere un opportuno ripensamento ai responsabili della società, tanto più che lo stabilimento è produttivo e gli argomenti per la chiusura non risultano convincenti.

Incoraggio i lavoratori a non perdere la speranza e a chiedere a Dio la luce necessaria per continuare a impegnarsi sul possibile futuro dell’azienda. Invito i responsabili della cosa pubblica e chiunque abbia possibilità imprenditoriali a non lasciare nulla d’intentato per mantenere il lavoro nell’area toccata dalla crisi. Dio custodisca tutti gli interessati e faccia sentire la sua mano benedetta, che rialza i poveri e gli umili!

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche l'arcivescovo Forte al fianco dei lavoratori Ball: "Chiedo un ripensamento ai responsabili della società"

ChietiToday è in caricamento