menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mercato del gioco, in Abruzzo la spesa più alta: 1,16 euro al giorno

425 euro pro capite annui, che tradotto in spesa media giornaliera fa poco più di un caffè al giorno. La media italiana nel 2019 è stata di 348 euro

L’Abruzzo è la regione che ha registrato la spesa più alta d'Italia nel gioco nel 2019: 425 euro pro capite annui, che tradotto in spesa media giornaliera fa 1,16 euro, poco più di un caffè al giorno. 

Lo rivela l'agenzia Agimeg, evidenziando come nella maggior parte delle regioni (12) gli italiani maggiorenni lo scorso anno hanno speso meno di 1 euro al giorno per tentare la fortuna. All’Abruzzo, invece, spetta questo primato. La spesa media più bassa per il gioco è in Valle d'Aosta, con 58 centesimi procapite al giorno. 

Nel 2019 la spesa per il gioco legale in Italia, sia su rete fisica sia online, si è attestata a 19,5 miliardi di euro, con un dato pro capite, calcolato sulla popolazione maggiorenne residente, pari a 348 euro all'anno, meno di 1 euro al giorno. Gli incassi erariali sono cresciuti del 2% a 10,6 miliardi. Rispetto al 2018, riferisce l'agenzia Agimeg, la raccolta ha registrato un calo in tutte le regioni tranne che in Sicilia.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È scomparso a 30 anni l'imprenditore della movida Ivan Vaccaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento