Medici e infermieri rispondono all'appello dell'Antoniano, "cauto ottimismo" a Lanciano

Il sindaco ringrazia "i tanti medici e infermieri che hanno risposto all'appello di ieri a dare una mano ad un Istituto e a degli ospiti che sono un po' i nonni e le nonne di Lanciano"

Sono tanti i medici e gli infermieri che hanno risposto all'appello lanciato ieri dall'Istituto Antoniano di Lanciano, dove negli ultimi giorni sono stati rilevati 85 casi positivi al Covid-19, per offrire la propria disponibilità.

Nella giornata di oggi il direttore sanitario, dottor Tascione, ha reso noto del trasferimento di due ospiti all’ospedale SS. Annunziata di Chieti per terapie più mirate,mentre gli altri anziani assistiti nella struttura sono stazionari e sembrano dare lievi segnali di miglioramento. 

Il sindaco di Lanciano Mario Pupillo parla di “cauto ottimismo” e ringrazia per il sostegno il direttore della Clinica Medica di Chieti Francesco Cipollone, già primario di Medicina al Renzetti, assieme ai "tanti medici e infermieri che hanno risposto all'appello di ieri a dare una mano di competenza e umanità ad un Istituto e a degli ospiti che sono un po' i nonni e le nonne di Lanciano".

Oltre ai casi del focolaio dell'Istituto Antoniano, al momento a Lanciano sono 48 i cittadini positivi al coronavirus, 6 nell’ultimo giorno.

Sono 5, infine, le persone guarite. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Abruzzo cambia idea: "Ritorno in zona arancione dal prossimo 4 dicembre"

  • L'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Nuove assunzioni alla De Cecco dal 2021: ecco il piano industriale

  • Covid-19: cambia lo scenario in Italia, ma l'Abruzzo resta 'rosso'

  • Abruzzo in zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto ma si prova ad anticipare

  • Dopo una telefonata gli clonano il numero e rubano 15 mila euro dal conto: denunciate

Torna su
ChietiToday è in caricamento