menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Matrimoni in riva al mare anche a Vasto ma costeranno 1200 euro

Sarà possibile celebrare le nozze anche fuori dalla sede del Comune, come deliberato dalla giunta che ha pubblicato un avviso. Ma è polemica in città sui costi

Matrimoni anche fuori dal palazzo comunale a Vasto e, in particolare, in spiaggia: location che negli ultimi anni attira sempre di più gli sposi che scelgono il rito civile.

Nei giorni scorsi la giunta comunale ha infatti approvato l'avviso pubblico che sancisce la possibilità di celebrazione dei matrimoni di rito civile anche al di fuori della casa comunale.

“L’avviso - ha dichiarato l’assessore ai Servizi Civici, Luigi Marcello - si rivolge ai proprietari o coloro che possono legittimamente disporre, nel territorio comunale, di strutture con accesso al mare e/o vista mare e/o di particolare pregio ambientale, storico, artistico o architettonico. Tali soggetti dovranno concedere all’amministrazione comunale in comodato gratuito, in uso esclusivo per la durata di due anni, spazi o locali idonei ai fini dell’istituzione di separati Uffici di Stato Civile per la celebrazione di matrimoni con rito civile e unioni civili”.

I proprietari dei locali idonei, dunque, hanno una decina di giorni di tempo per sottoscrivere la manifestazione di interesse e inviarla all’Ufficio Protocollo del Comune di Vasto.

Sposarsi in riva al mare però, costerà 1200 euro che si dovranno versare al Comune di Vasto. "Una cifra esagerata"secondo i consiglieri comunali di opposizione Davide D'Alessandro e Alessandra Cappa (Lega) "considerato che tale misura dovrebbe costituire un mezzo per incentivare i matrimoni nella nostra incantevole città e favorire anche il turismo e l'economia. Se poi si considera che le sale di Palazzo D’Avalos vengono affittate allo stesso scopo ma alla metà del prezzo, si capisce bene come una decisione che avrebbe dovuto invogliare sposi e gli operatori del settore si traduce, in realtà, nell’ennesima ingiustizia dell’amministrazione comunale” .

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scende l'Rt e Marsilio è fiducioso: "L'Abruzzo non sarà tutto rosso"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento