rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Attualità

Marsilio scrive all’ambasciatore russo: “L’Abruzzo condanna l’invasione dell’Ucraina”

Dopo l'approvazione all'unanimità della risoluzione in consiglio regionale, il presidente della Regione Abruzzo ha inviato una lettera alla ambasciatore russo in Italia

Preoccupazione e indignazione per l’azione bellica intrapresa dal governo russo nei confronti dell’Ucraina: a esprimerla è il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, in una lettera inviata all’ambasciatore della Federazione russa in Italia, Razov.

Dopo l'approvazione all'unanimità, lo scorso 24 febbraio, di una risoluzione in consiglio regionale, Marsilio esprime a nome della giunta  la ferma condanna da parte della Regione Abruzzo dell’invasione delI’Ucraina ad opera della Russia. 

“Si ricorderà certamente – scrive Marsilio -  come neanche tanto tempo la, nella mia qualità di presi- dente della Regione, Le abbia espresso la riconoscenza e il profondo sentimento di gratitudine, mio personale e dell’intera comunità abruzzese, per il prezioso sostegno che la Federazione Russa ha inteso offrire per il restauro di un importante palazzo storico nella città dell’Aquila, duramente colpita dal terremoto del 6 aprile 2009. Allo stesso modo oggi, a seguito dell’iniziativa del Consiglio regionale, non posso fare a meno di manifestarLe le mie preoccupazioni e la mia indignazione per l’azione bellica che il governo del suo paese ha deciso di intraprendere nei confronti di uno Stato indipendente e sovrano, con tutte le drammatiche conseguenze che ne derivano per le popolazioni civili colpite”.

E ancora: “Gli italiani e gli abruzzesi guardano con incredulità e sbigottimento alle scene di guerra e alla dura aggressione che in queste ore sta colpendo una grande capitale euro pea. Ogni giorno le piazze di tutte le città italiane si stanno riempiendo di manifestazioni di solidarietà verso l’Ucraina e contro il conflitto. Temo che quanto accaduto possa compromettere a lungo gli storici legami di ami-cizia tra i nostri popoli. La percezione della Russia in questo momento è molto negativa in Italia e ciò dovrebbe indurre i Vostri governanti ad una attenta riflessione sul grave danno che essi stanno provocando anche sui rapporti tra le nostre Nazioni”.

A nome suo e di tutti i cittadini abruzzesi, Marsilio chiede a Razov “di compiere ogni sforzo ed ogni utile iniziativa  per giungere ad una immediata cessazione  del conflitto e al pieno ripristino del diritto internazionale violato”.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marsilio scrive all’ambasciatore russo: “L’Abruzzo condanna l’invasione dell’Ucraina”

ChietiToday è in caricamento