Attualità

"Basta Pet Tac sul container per i malati oncologici": le associazioni organizzano la protesta

Il caso, ormai noto, è quello del macchinario noleggiato dalla Asl, a disposizione solo pochi giorni a settimana, all'esterno dell'ospedale Santissima Annunziata

Una manifestazione per chiedere che Asl e Regione risolvano i disagi dei pazienti oncologici che devono sottoporsi alla pet tac. 

L'hanno organizzata per mercoledì 31 marzo, dalle ore 9.30 alle 13, sul cavalcavia di via dei Vestini (di fronte all'ingresso dell'università d'Annunzio), le associazioni Lory a colori, Gaia, Azione Parkinson Abruzzo e Il popolo di Chieti. Le stesse associazioni che, a novembre, avevano organizzato una petizione da oltre mille firme per chiedere di acquistare il macchinario e collocarlo all'interno dell'ospedale. 

Il caso tristemente noto è quello della Pet Tac del policlinico Santissima Annunziata. Un macchinario che la Asl noleggia ogni anno e che, per questo, non trova posto in reparto. Così, i pazienti sono costretti a sottoporsi all'esame in un container, all'esterno dell'ospedale. 

Il contratto di noleggio è stato rinnovato, vanificando le possibilità di acquistare un macchinario di proprietà. 

E, ora, le associazioni che rappresentano i malati onclogici dicono no "alla decisione presa dal direttore generale della Asl Thomas Schael e dell’assessore alla Sanità Nicoletta Verì di sottoscrivere un nuovo contratto di noleggio di 2 anni + 2 per un tomografo Pet su tir, nonostante le numerose azioni messe in atto da associazioni, medici e pazienti che ne chiedono l’acquisto e l’installazione nel reparto di Medicina nucleare dell’ospedale clinicizzato di Chieti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Basta Pet Tac sul container per i malati oncologici": le associazioni organizzano la protesta

ChietiToday è in caricamento