menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emergenza posti al camposanto: il Comune requisisce 20 posti agli assegnatari ancora in vita, partendo dal più giovane

La misura già adottata l'anno scorso si rende nuovamente necessaria, in attesa del primo lotto del nuovo cimitero di Santa Filomena e dei 40 loculi in costruzione in quello di Sant'Anna

Torna l'emergenza loculi al cimitero di Chieti. Come già accaduto più volte negli ultimi anni, l'ultima quasi un anno fa, il Comune deve requisire i posti liberi per riuscire a seppellire le persone defunte. 

Una misura necessaria, considerato che, da tempo, il camposanto di Sant'Anna soffre di una cronica saturazione, tanto che, nel 2019, un'ordinanza aveva bloccato la sepoltura dei cittadini non residenti in città. 

Ora, una nuova ordinanza sindacale, la numero 24 del 27 gennaio 2021, cerca di risolvere il problema in attesa dei 300 posti attesi per l'estate al cimitero di Santa Filomena e dei 40 loculi in costruzione in quello di Sant'Anna.

Dunque, il documento firmato da Diego Ferrara stabilisce la requisizione di ulteriori 20 loculi, "attraverso l'adozione di un provvedimento contingibile ed urgente", che prevede la sospensione temporanea della concessione "a cittadini ancora in vita", iniziando a quello più giovane, secondo un elenco allegato all'ordinanza stessa.  

Le concessioni, come specificato, riprenderanno "dal momento in cui i loculi saranno restituiti nella disponibilità del concessionario originario". Ovviamente, le salme transitoriamente ospitate nei posti requisiti dovranno essere traslate non appena ne saranno disponibili di nuovi, nel cimitero di Sant'Anna o nel primo lotto di quello di Santa Filomena. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scende l'Rt e Marsilio è fiducioso: "L'Abruzzo non sarà tutto rosso"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento