I luoghi del cuore Fai, trabocco Turchino a San Vito il più votato: al via gli interventi

Il trabocco, che prende il nome dal vicino promontorio, è uno dei più belli della costa teatina. Era crollato nel 2014. L'intervento permetterà di riportarlo alla piena fruizione

Trabocco Turchino, foto Antonio Straccini (Fai)

Il trabocco Turchino a San Vito Chietino conquista il 14° posto nella classifica nazionale del censimento “I Luoghi del Cuore” del Fai e ‘vince’ un intervento da ventimila euro.

Sono ventisette in tutto i nuovi progetti per un totale di 500.000 euro a disposizione per dare un futuro ai “luoghi del cuore”, cari a chi li ha votati nel 2018 alla nona edizione del censimento dei luoghi italiani da non dimenticare promosso dal Fai – Fondo Ambiente Italiano in collaborazione con Intesa Sanpaolo. Si tratta di beni che ricordano quanto variegato e diffuso sia il nostro patrimonio, quanto sia secolare ma anche fragile, quanto sia legato all’ambiente che lo circonda e alle storie delle comunità che vi si identificano. 

In Abruzzo il FAI interverrà con un contributo di 20.000 euro a favore del trabocco di San Vito Chietino che ha ricevuto 20.077 voti. Il trabocco, che prende il nome dal vicino promontorio e di cui narra Gabriele D'Annunzio nel suo Trionfo della morte, è uno dei più belli della costa di San Vito. Costituisce un elemento irripetibile del paesaggio marino, una testimonianza unica del passato di questa zona marittima. La passerella, la piattaforma e il casotto si armonizzano perfettamente con il contesto ambientale, dove prevalgono uno sperone roccioso e una spiaggia intatta.

A due anni dal crollo, avvenuto nella notte tra il 26 e il 27 luglio 2014, il trabocco, di proprietà comunale, è stato oggetto di un primo importante restauro che ne ha consentito la rinascita quale simbolo della cultura e delle tradizioni abruzzesi. Il comitato “Promozione Turchino” ha guidato la raccolta voti al censimento 2018, coinvolgendo tra gli altri anche i volontari FAI della regione, in maniera tanto efficace da portare il Trabocco Turchino a raggiungere la vetta della classifica abruzzese.

L’intervento sostenuto da FAI e Intesa Sanpaolo, richiesto dal Comune di San Vito Chietino, ha l’intento di riportare il trabocco, che era stato in parte snaturato da un intervento precedente e in alcune parti danneggiato dalle mareggiate invernali, alla sua immagine originale, con l’utilizzo di tecniche e materiali tradizionali. L’intervento permetterà inoltre di riportare alla piena fruizione questo importante trabocco. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore investita dall'auto con la figlia minorenne a bordo: la vittima era di Chieti

  • C'è crisi ma non si trovano i lavoratori da assumere: a Chieti e provincia mancano venditori, camerieri e camionisti

  • Morto l'uomo caduto all’interno della scala mobile di Chieti

  • Da Francavilla ad "Avanti un altro", Al Di Berardino conquista Bonolis: "Per me ha già vinto!"

  • In auto con due chili di cocaina pura: arrestato dopo inseguimento da Chieti Scalo a Vasto

  • Coronavirus, quattro studenti sotto osservazione in Abruzzo

Torna su
ChietiToday è in caricamento