rotate-mobile
Mercoledì, 22 Marzo 2023
Attualità Lanciano

Dalla pietra della Maiella alla "spada nella roccia": liceo artistico di Lanciano a lavoro per Fiabosco Academy

L'opera dei ragazzi dell'istituto Palizzi verrà collocata all'interno dell'area faunistica per Creature Fantastiche nel comune di Sant'Eufemia

La pietra prende forma e quasi per incanto diventa 'la spada nella roccia': anche i ragazzi del liceo artistico Palizzi di Lanciano, che hanno aderito al progetto Fiabosco Academy con il referente, prof. Stefano Donatello, lavorano con dedizione alla scultura in pietra bianca della Maiella che a giugno verrà collocata all'interno dell'area faunistica per Creature Fantastiche di Fiabosco (nato nel 2021) nel comune di Sant'Eufemia (Pescara), nel Parco Nazionale della Maiella.

Ed è proprio così, con il desiderio di mettere da parte quella brutta realtà chiamata 'emergenza sanitaria', e con l'entusiasmo nel cuore di tornare a lavorare tutti insieme, i ragazzi di Lanciano si sono lasciati ispirare dalla magia della leggendaria Excalibur per il loro lavoro che fra pochi mesi sarà visibile all'interno del Parco.

È grazie all'impegno del sindaco Francesco Crivelli, grande sostenitore dell'iniziativa che ha visto nella sinergia tra scuole e parco un'opportunità di crescita, se il progetto promosso dalla Scuola Macondo-l'Officina delle storie di Pescara, con la direzione artistica dello scrittore abruzzese Peppe Millanta in sinergia con lo stesso Comune di Sant'Eufemia e Parco Nazionale della Maiella, cresce e riesce a regalare, non senza fatica, gioie insolite anche ai ragazzi. Ed è la stessa dirigente della scuola, Angela Evangelista, a sottolineare il grande spessore di un'esperienza che crea aiuta gli studenti ad ampliare orizzonti ed intessere nuovi legami.

"L'arte è ciò che visibilmente attira i ragazzi nel legame con il territorio che loro amano, ma sono soprattutto interessati a mettere in pratica, ed io credo molto nei progetti che partono dalla loro ispirazione artistica; la nuova generazione, in generale, non è abituata a produrre attraverso la parola e facendo riferimento al progetto del direttore artistico Peppe Millanta, i ragazzi che ne fanno parte prediligono molto le arti grafiche in tutte le forme e l'arte scultorea è un buon tramite per l'espressione artistica di questi ragazzi", spiega la dirigente.

La creazione del modellino della spada nella roccia

Sulla possibilità di aderire al Fiabosco Academy e regalare un'esperienza diversa agli studenti del suo istituto, la preside ammette: "Appena ho sentito parlare del progetto non ho avuto dubbi sulla partecipazione dei miei ragazzi che ad oggi, posso dire sono molto interessati: l'apprendimento avviene tramite la scoperta e gli studenti sono divertiti e curiosi. È una vera esperienza sociale, i giovani in età scolastica hanno bisogno di 'fare' poichè la stessa emergenza sanitaria ha impedito loro di scambiare idee, opininioni e confrontarsi in maniera diretta sui progetti, in questa scuola l'epressione del sè è fondamentale quindi hanno bisogno di relazionarsi senza distanziamento".

Altre tre scuole, contemporaneamente, lavorano alle loro sculture: il liceo artistico Pantini-Pudente di Vasto, con il referente prof. Giuseppe Colangelo, il liceo artistico G.B. Vico di Chieti con i referenti prof. Francesco D'Incecco, Vincenzo Marinelli e Giorgio Falcone, il liceo Misticoni-Bellisario di Pescara con i prof. Emiliano Faraone e Marco Piccozzi.

Per seguire gli aggiornamenti è possibile visualizzare le seguenti pagine sociale: Fb @fiabosco e instagram @fiaboscomaiella.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla pietra della Maiella alla "spada nella roccia": liceo artistico di Lanciano a lavoro per Fiabosco Academy

ChietiToday è in caricamento