rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Attualità Vasto

"Libertà, pace e solidarietà": celebrazioni per la Festa della Repubblica a Vasto

Il sindaco Francesco Menna, dopo aver deposto una corona d’alloro al monumento ai caduti, ha tenuto un discorso in cui ha ricordato il significato del 2 giugno

Questa mattina in piazza Caprioli si è tenuta una cerimonia per la Festa della Repubblica, con la partecipazione del sindaco Francesco Menna, del presidente del Consiglio comunale Marco Marchesani, degli assessori Gabriele Barisano, Anna Bosco, Nicola Della Gatta, Licia Fioravante, dei consiglieri comunali, del consigliere regionale Francesco Prospero, dei rappresentanti delle forze dell’ordine, delle associazioni combattentistiche e d’arma e di molti cittadini.

Il sindaco Francesco Menna, dopo aver deposto una corona d’alloro al monumento ai caduti, ha tenuto un discorso in cui ha ricordato il significato del 2 giugno 1946, quando l'Italia, appena uscita dalla Seconda Guerra Mondiale, iniziava una nuova pagina della sua storia, caratterizzata dai valori della democrazia, della libertà, della pace e della solidarietà.

Menna ha sottolineato come "la giornata dedicata a festeggiare la Repubblica Italiana porti con sé molti significati: il ricordo della lungimiranza dei nostri padri e dei nostri nonni, il tributo di sangue di tanti che ci hanno permesso di vivere in un Paese senza guerre, l'apertura al diritto di voto per le donne e la creazione della democrazia. Ha inoltre evidenziato come quel giorno abbia segnato un nuovo inizio, con l'opera di ricostruzione materiale e morale del Paese. Grazie all'impegno e al duro lavoro di donne e uomini, l'Italia è diventata il Paese che tutti conosciamo oggi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Libertà, pace e solidarietà": celebrazioni per la Festa della Repubblica a Vasto

ChietiToday è in caricamento