Tutela del patrimonio pubblico del Comune di Chieti: siglato protocollo con la casa circondariale

Comune di Chieti e casa circondariale firmano un protocollo d'intesa per l'inserimento lavorativo dei detenuti

Un protocollo d’intesa finalizzato alla promozione di azioni volte all’integrazione dei detenuti ammessi al lavoro esterno per favorire il loro reinserimento sociale e personale. A siglarlo il sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, e il direttore della Casa Circondariale, Franco Pettinelli,

"Il ministero della Giustizia - Dipartimento Amministrazione Penitenziaria – intende sostenere, infatti, iniziative in favore della popolazione detenuta individuando, mediante la prestazione di servizi di pubblica utilità, percorsi di riabilitazione e reinserimento per soggetti condannati definitivi in espiazione di pena quali forme di riparazione nei confronti della collettività.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il protocollo - prosegue Di Primio -  intende disciplinare il programma di avviamento ad attività di pubblica utilità da parte di detenuti nell'ambito del recupero del patrimonio ambientale e di tutela del patrimonio pubblico del Comune di Chieti". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Pantafica, lo spaventoso spettro notturno secondo la credenze popolare abruzzese

  • Coronavirus: 54 nuovi casi in Abruzzo, la maggior parte in provincia di Chieti e c'è anche un morto

  • Trovato in un fossato senza vita il corpo di Ettore Di Lallo

  • La d'Annunzio è pronta a ripartire: lezioni su prenotazione, esami a scelta in presenza oppure online

  • Incidente sull'asse attrezzato: maxi scontro e un'auto si ribalta e va a fuoco

  • Coronavirus: un solo nuovo caso, ma c'è un morto per la prima volta dopo un mese un mezzo di tregua

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento