Tutela del patrimonio pubblico del Comune di Chieti: siglato protocollo con la casa circondariale

Comune di Chieti e casa circondariale firmano un protocollo d'intesa per l'inserimento lavorativo dei detenuti

Un protocollo d’intesa finalizzato alla promozione di azioni volte all’integrazione dei detenuti ammessi al lavoro esterno per favorire il loro reinserimento sociale e personale. A siglarlo il sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, e il direttore della Casa Circondariale, Franco Pettinelli,

"Il ministero della Giustizia - Dipartimento Amministrazione Penitenziaria – intende sostenere, infatti, iniziative in favore della popolazione detenuta individuando, mediante la prestazione di servizi di pubblica utilità, percorsi di riabilitazione e reinserimento per soggetti condannati definitivi in espiazione di pena quali forme di riparazione nei confronti della collettività.

Il protocollo - prosegue Di Primio -  intende disciplinare il programma di avviamento ad attività di pubblica utilità da parte di detenuti nell'ambito del recupero del patrimonio ambientale e di tutela del patrimonio pubblico del Comune di Chieti". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Abruzzo cambia idea: "Ritorno in zona arancione dal prossimo 4 dicembre"

  • Nuove assunzioni alla De Cecco dal 2021: ecco il piano industriale

  • Covid-19: cambia lo scenario in Italia, ma l'Abruzzo resta 'rosso'

  • Dopo una telefonata gli clonano il numero e rubano 15 mila euro dal conto: denunciate

  • VIDEO - "Cambio moglie" fa tappa a Lanciano: i circensi Ferrandino protagonisti con i parrucchieri Sorrentino

  • Sospesi gli scavi in piazza San Giustino: ora servono finanziamenti per non rinunciare alla valorizzazione del sito

Torna su
ChietiToday è in caricamento