Mercoledì, 28 Luglio 2021
Attualità

Iniziati i lavori alle terme romane: il parco archeologico pronto per agosto

Dopo la pulizia dell’area, in questi giorni le vere e proprie operazioni di scavo. Il lavoro, previsto all’interno di un più ampio progetto con un finanziamento di 3.000.000,00 di euro da parte del MiC, prevede il recupero e la valorizzazione dei luoghi della Teate romana

Scavi in corso anche alla terme romane di Chieti dove, da due settimane, sono stati avviati i lavori di scavo archeologico e saggi preventivi. Ad annunciarlo è la Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio: il lavoro, previsto all’interno del più ampio progetto i luoghi della teate romana, attraverso il finanziamento di 3.000.000,00 di euro da parte del Ministero della Cultura prevede il recupero e valorizzazione dei luoghi della Teate romana appunto.

Il cantiere avrà una durata di 60 giorni, la riconsegna dell’area è prevista per i primi giorni di agosto; la direzione lavori è affidata alla dottoressa Rosanna Tuteri, funzionario archeologo della Sabap per le province di Chieti e Pescara. Concluse le operazioni di pulizia dell’area, in questi giorni saranno avviate le vere e proprie operazioni di scavo.

“Si tratta dell’ultima delle fasi propedeutiche e conoscitive dell’area archeologica delle terme: un luogo complesso, il cui primo scavo risale agli anni Quaranta del Novecento – sottolinea in una nota della Soprintendenza - . Si interviene quindi nell’area delle terme romane per indagarle al meglio, per restaurarle e renderle fruibili come spazio pubblico, con le suggestioni e le sollecitazioni intellettuali ed emozionali di un luogo urbano in cui vivere una quarta dimensione: il tempo”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Iniziati i lavori alle terme romane: il parco archeologico pronto per agosto

ChietiToday è in caricamento