rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Attualità Atessa

"Lavoratori a rischio contagio": scatta l'esposto in procura a Lanciano

Usb Lavoro Privato Chieti si mobilita dopo le segnalazioni in merito alle aziende che si occupano di pulizia all’interno dello stabilimento Sevel di Atessa

L'Usb Lavoro Privato Chieti ha inviato un esposto in Procura a Lanciano con la richiesta d'intervento urgente delle autorità competenti, per all'adozione di misure di prevenzione-protezione per i lavoratori dai rischi di esposizione a contagio da Covid19.

L'esposto è scattato dopo le numerose segnalazioni giunte in merito alle aziende che si occupano di pulizia all’interno dello stabilimento Sevel spa di Atessa.

Segnalazioni secondo cui non si starebbe provvedendo al rispetto delle misure di prevenzione per la tutela del rischio da contagio da covid19 attraverso la fornitura quotidiana dei dpi adeguati.

"Abbiamo chiesto agli enti preposti di accertare quelle che sono state segnalazioni giunte al sindacato sia per quanto riguarda la conformità dei prodotti che vengono usati per effettuare la sanificazione degli ambienti e delle attrezzature con cui operano gli addetti alle pulizie, ma anche per la mancanza dei dispositivi di protezione che, quando vengono consegnati, gli addetti sono obbligati a utilizzarli per più giorni" spiega il responsabile Fabio Cocco.

"La nostra denuncia - conclude l'Usb - ha il fine di tutelare la salute e la sicurezza di tutti i lavoratori impegnati nella sanificazione degli ambienti e di quelli che dovranno tornare in azienda al riavvio delle attività, poiché dovranno farlo con la certezza che tutte le procedure previste siano state messe in atto nel miglior modo possibile".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Lavoratori a rischio contagio": scatta l'esposto in procura a Lanciano

ChietiToday è in caricamento