rotate-mobile
Attualità

Rubinetti a secco senza preavviso: il Comune sapeva della chiusura, ma non lo ha comunicato ai cittadini

È quanto emerge da una pec inviata all'ente oltre 48 ore prima dell'interruzione idrica improvvisa di domenica sera, che ha causato numerosi disagi a residenti e gestori di locali

Il Comune di Chieti sapeva che domenica sera i teatini sarebbero rimasti senza acqua, perché allertato dall'Aca oltre 48 ore prima. È quanto emerge da una mail spuntata solo ieri, che era stata inviata alla Pec dell'ente alle ore 13.40 di venerdì 22 ottobre. 

Il messaggio, indirizzato a tutti i comuni interessati dalle variazioni del calendario diffuso la domenica precedente dall'azienda acquedottistica, ha per oggetto la "Comunicazione aggiornamento programmazione chiusure idriche dal 18 al 25 ottobre 2021". 

"Si invitano i sindaci - si legge nella mail - a informare la cittadinanza". In allegato, la tabella sull'aggiornamento delle chiusure che riguardava, oltre Chieti, anche Francavilla al Mare, Spoltore e Pescara. Evidenziata in giallo, c'è la nuova chiusura prevista per domenica 24 ottobre, dalle 22 alle 6, per Chieti alta, Tricalle, Filippone, Levante, Madonna del Freddo Colle Marcone. 

Il resto è storia nota: alle 22 in punto di domenica sera l'acqua è andata via improvvisamente, scatenando l'ira dei teatini, che hanno protestato con Aca e sui social. Un disagio che ha spinto il consigliere di Chieti Viva Giampiero Riccardo a predisporre una diffida da inviare all'Arera, chiedendo ai cittadini di sottoscriverla. Ora, però, non ci sono più i presupposti per chiedere il rimborso previsto dalle norme, perché l'Aca ha effettivamente avvisato il Comune più di 48 ore prima della chiusura programmata. Ma quell'informazione importante è rimasta bloccata in un messaggio di posta elettronica certificata probabilmente mai aperto.

 "Per la seconda volta - attacca Riccardo - il Comune tiene per sé un'informazione pubblica", accusa. 

Al momento, non è chiaro perché la comunicazione sia sfuggita alla visione di chi di competenza, che dunque non avrebbe informato residenti e gestori di locali, dando il via a una serie di disagi di non poca rilevanza per i cittadini. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubinetti a secco senza preavviso: il Comune sapeva della chiusura, ma non lo ha comunicato ai cittadini

ChietiToday è in caricamento