Sabato, 13 Luglio 2024
Attualità

Influenza stagionale: in Abruzzo superata la soglia massima di incidenza

Lo evidenzia l'ultimo bollettino epidemiologico Influnet dell'Iss.Superati i 17,36 casi per mille assistiti

Mentre è sceso nell'ultima settimana il numero di italiani con l'influenza, in Abruzzo l'incidenza si colloca ancora nella fascia di massima intensità. La nostra, infatti, è l'unica regione assieme alla Valle d'Aosta a collocarsi al livello di entità 'molto alta' superando cioè i 17,36 casi per mille assistiti. È quanto riporta l'ultimo aggiornamento Influnet, la rete di sorveglianza integrata dell’influenza dell'Istituto Superiore di Sanità.

I dati della prima settimana del 2023 indicano che l`incidenza delle sindromi simil-influenzali in Italia è in calo e pari a 10,4 casi per mille assistiti (12,3 nella settimana precedente). L`incidenza è in diminuzione in tutte le fasce di età. I più colpiti risultano i bambini al di sotto dei cinque anni di età in cui l'incidenza è pari a 24,6 casi per mille assistiti (33,7 nella settimana precedente).

Durante l'ottava settimana di sorveglianza virologica per la stagione 2022/2023, la circolazione dei virus influenzali sul territorio nazionale risulta in progressiva diminuzione e si registra un ulteriore calo nella proporzione dei campioni risultati positivi per influenza (17,2%), rispetto alla settimana precedente (24%).

In Abruzzo, invece, nella settimana descritta dal rapporto Iss, il numero dei casi influenzali è stato di 629, l'incidenza settimanale è stata di 17,58 casi per 1.000 assistiti; soprattutto bambini fino a 4 anni.

Nel report, infine, si sottolinea che l’incidenza osservata in alcune regioni è fortemente influenzata dal ristretto numero di medici e pediatri che hanno inviato, al momento, i loro dati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Influenza stagionale: in Abruzzo superata la soglia massima di incidenza
ChietiToday è in caricamento