menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Ansa

Foto Ansa

Sospesa l'indennità malattie infettive per i sanitari, la Fp Cgil chiede di ripristinarla anche per il 2021

In una lettera il segretario generale Rucci incalza la Regione, promettendo battaglia qualora non vengano tutelate le esigenze dei lavoratori in prima linea contro il Covid

Sospesa dall'inizio del 2021 l'indennità malattie infettive per i lavoratori della sanità. E, ora, il segretario generale della Fp Cgil Chieti, Giuseppe Rucci, chiede di ripristinarla "a sostegno di coloro che da sempre in prima linea distinguendosi per impegno e professionalita?, garantiscono assistenza alla comunita? tutta, pagandone a volte il caro prezzo a sostegno di un bene maggiore". 

Così scrive in una lettera inviata all'assessore regionale alla Sanità Nicoletta Verì e, per conoscenza, al direttore generale della Asl Thomas Schael, al dirigente professioni sanitarie aree infermieristiche ospedaliere Gennaro Scialò, al direttore sanitario Angelo Muraglia, a Manuela Loffredo dell'amministrazione sviluppo risorse umane. 

Rucci chiede di ripristinare il trattamento economico elargito in precedente dal 1° marzo al 31 dicembre 2020. 

"Dal 1° gennaio del corrente anno - spiega il sindacalista nella lettera - risulta interrotta l’erogazione di codesta indennita?, in assenza di chiare direttive/delibere Regionali che ne avrebbero dovuto scandire il prosieguo e disporne le risorse da erogare alle singole Asl".

"Si annuncia fin da ora che in caso di mancato, tempestivo e positivo riscontro alla presente - aggiunge il segretario generale Fp Cgil Chieti - metteremo in campo ogni azione necessari a tutela della dignita? e dei diritti delle lavoratrici e dei lavoratori impegnati a contrastare la diffusione del Covid". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento