rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Attualità Paglieta

Ponte di Guastacconcio chiuso da più di un mese, incontro in Provincia per sollecitare la riapertura

La chiusura era stata disposta da un'ordinanza, dal momento che l’abbondante pioggia di quei giorni aveva ulteriormente compromesso lo stato del ponte, che presentava un avallamento al centro della carreggiata un più pronunciato

Incontro in Provincia, qualche giorno fa, per sollecitare l'avvio dei lavori del ponte di Guastacconcio, a Paglieta, chiuso dallo scorso 14 dicembre. La chiusura era stata disposta da un'ordinanza firmata dal dirigente della Provincia di Chieti Nicola Pasquini, motivata dal fatto che l’abbondante pioggia di quei giorni aveva ulteriormente compromesso lo stato del ponte, che presentava un avallamento al centro della carreggiata un più pronunciato.  

Alla riunione in Provincia hanno partecipato, oltre al presidente Francesco Menna e al sindaco Ernesto Graziani, Paola Campitelli, ingegnere della Provincia, Michele Di Florio e Antonio Peschi, rispettivamente assessore e tecnico del Comune di Paglieta, Gaetano D'Onofrio, titolare del Bar Kristal, e Remo Scatozza, rappresentante della Cantina Sociale di Paglieta.  

Il coinvolgimento dei titolari di attività commerciali nel palazzo della Provincia è stato essenziale per manifestare, a nome di tutti gli operatori della zona, i gravi disagi e perdite economiche nel settore commerciale che si stanno verificando a causa dell’interdizione al traffico veicolare sul cavalcavia.

A introdurre la seduta il presidente della Provincia che, dopo aver salutato i presenti, ha dato la parola a Remo Scatozza, il quale ha sottolineato le diverse problematiche derivanti dalla chiusura del Ponte Guastacconcio, che fino ad oggi hanno portato a perdite finanziarie, determinando  un decremento pari al 50% circa del fatturato delle attività presenti su tutto il territorio. "Inoltre - ha sottolineato Scatozza - la sua chiusura crea un notevole disagio alla viabilità".

Remo Scatozza ha pertanto consegnato un elenco completo del nutrito numero delle  attività in sofferenza nel territorio di Paglieta. A fornire le necessarie  informazioni tecniche sul ponte e per comunicare le attività allo stato effettuale e ancora da realizzare, è intervenuto l’ingegner Paola Campitelli, che ha evidenziato come il ponte Guastacconcio rappresenti da tempo un annoso problema per l'rnte. Infatti, negli anni sono state avanzate le  ipotesi di demolizione e ricostruzione del ponte ma la valenza storica del manufatto ha indirizzato l'ente alla salvaguardia dello stesso.

"Nel corso degli anni gli interventi operati - ha affermato Campitelli - sono stati indirizzati ad un alleggerimento della struttura mediante una riduzione di carico. Dal mese di agosto 2020, il ponte è sottoposto ad un costante monitoraggio a cura del laboratorio Tecnolab che, con cadenza bimestrale, redige una reportistica inerente al suo stato. Secondo gli ultimi rilevamenti, si è registrato un abbassamento del ponte in corrispondenza di una pila dell'ordine di 3-4 millimetri. A seguito degli esiti del più recente monitoraggio, l'ingegner Pasquini ne ha disposto la chiusura. Un decreto ministeriale ha destinato 116 mila euro per primi interventi urgenti da eseguirsi su una pila del ponte".

2II progetto redatto dall'ingegner Paolucci è stato appaltato all'impresa D'Amico Costruzioni. Inoltre, nell'ambito del Decreto Ponti sono stati previsti  2 milioni 200 mila euro per la messa a norma del ponte, la cui progettazione sarà affidata nei prossimi mesi. Tuttavia, propedeuticamente all'avvio di qualsivoglia intervento, il Genio Civile interessato per competenza, deve rilasciare la pertinente autorizzazione alla movimentazione del materiale all'interno dell'alveo del fiume accumulatosi nel tempo". L'ingegner Campitelli, a seguito dell’ interrogativo sulla tempistica degli interventi da parte del primo cittadino di Paglieta, Ernesto Graziani e delle persone presenti all’incontro, ha precisato che  la prima fase dipende dalle determinazioni del Genio Civile.

Acquisita l'autorizzazione, il primo step riguarderà l'intervento sulla pila più compromessa finanziata con i suddetti 116 mila euro. Successivamente, si passerà  agli interventi finalizzati alla sistemazione definitiva del ponte.  Si confida che i lavori inizino entro il prossimo mese di aprile.

"Abbiamo sollecitato un avvio tempestivo dei lavori da realizzare per la sistemazione del ponte Guastacconcio - ha dichiarato il sindaco Ernesto Graziani - La sua chiusura crea un disagio enorme e sta mettendo a dura prova  le tante attività commerciali,  provocando un danno economico non indifferente. E in questo periodo di pandemia che il lavoro è di vitale importanza per tutti, così come lo è per il settore dei commercianti già troppo  penalizzato dalle restrizioni anti Covid, la situazione è ancora più grave. Un urgente  ripristino del passaggio veicolare sul ponte Guastacconcio è di fondamentale importanza per tutti coloro che transitano lungo il percorso ora interdetto, costretti ad effettuare percorsi molto più lunghi e scomodi per raggiungere altri luoghi".

Ponte Guastacconcio Paglieta

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte di Guastacconcio chiuso da più di un mese, incontro in Provincia per sollecitare la riapertura

ChietiToday è in caricamento