Mercoledì, 16 Giugno 2021
Attualità

"Il museo della Civitella riaprirà a breve": incontro in Comune sul patrimonio archeologico teatino

Riunione del vice sindaco De Cesare con la Soprintendente Archeologia belle Arti e Paesaggio dell'Abruzzo Mencarelli e la direttrice generale del Polo Museale d’Abruzzo Margozzi

Dopo le polemiche di qualche giorno fa sulla chiusura del museo La Civitella di Chieti, ieri mattina il vice sindaco e assessore alla Cultura, Paolo De Cesare, ha incontrato la Soprintendente Archeologia belle Arti e Paesaggio dell'Abruzzo, Rosaria Mencarelli e la direttrice generale del Polo Museale d’Abruzzo, Mariastella Margozzi.

Come già fatto nei giorni scorsi, De Cesare è tornato a rassicurare sul futuro del museo e di tutto il patrimonio culturale teatino. 

"La direttrice generale Margozzi - spiega il vice sindaco - mi ha ulteriormente rassicurato sulla temporaneità della chiusura, sottolineando che sarebbe impensabile lasciare fermo un polo di tale valore e storia. Negli spazi museali, già da domani, la ditta incaricata degli interventi di ripristino di alcuni locali interessati da tempo da infiltrazioni sarà operativa per porre le basi dei lavori, definirne i tempi e di conseguenza calendarizzare la riapertura. Abbiamo comunque ricevuto garanzie che si procederà speditamente, per restituire al museo il decoro e il nuovo slancio che merita".

"L’incontro - aggiunge De Cesare - ha infatti posto le basi di un vero e proprio rilancio che enfatizzi anche la sua poliedricità come parco archeologico e anfiteatro, grazie a un progetto che stiamo costruendo insieme e che presenteremo alla città non appena definiti tutti gli aspetti della sinergia. L’obiettivo è valorizzare quello che è un vero e proprio tesoro culturale della nostra regione: a tal proposito, si è anche ragionato per arrivare a un’organizzazione del personale che consenta aperture più estese degli spazi, ma anche di renderlo maggiormente fruibile in modo che diventi anche uno dei più moderni e importanti riferimenti per la cultura e l’intrattenimento non solo d’Abruzzo, ma su vasta scala. Quest’attività andrà a sommarsi alla sinergia con la Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio con cui lavoreremo alla valorizzazione del patrimonio archeologico, con gli interventi già avviati su Terme romane, Teatro romano, Templi romani, Chiesa del Tricalle e altri fronti già operativi".

"Si procederà aggregando idee e anche tutte le istituzioni culturali e i soggetti capaci di lavorare a vantaggio della città, mettendo a sistema l’intero patrimonio culturale cittadino, che valorizzeremo costruendo progetti realizzabili e coinvolgenti e anche restituendo una maggiore operatività al Polo museale sul territorio cittadino”, conclude l'assessore alla Cultura.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il museo della Civitella riaprirà a breve": incontro in Comune sul patrimonio archeologico teatino

ChietiToday è in caricamento