Lunedì, 25 Ottobre 2021
Attualità

L'Abruzzo brucia ma la Regione ha ridotto il budget per fronteggiare la lotta agli incendi boschivi

Dopo il disastro, lo sfogo della UilPa vigili del fuoco Chieti: "Nonostante tutte le difficoltà, i vigili del fuoco hanno combattuto fino allo stremo delle proprie forze senza dire una sola parola"

Dopo l’impegno e la fatica per arginare gli incendi che hanno devastato il territorio negli ultimi due giorni, arriva lo sfogo della Uil pa vigili del fuoco Chieti la quale ricorda i problemi che i pompieri devono affrontare quotidianamente per lo svolgimento del lavoro.

“Tutti erano a conoscenza che questa estate il nostro territorio fosse caratterizzata da elevate temperature. Nonostante ciò – rammenta il segretario generale Donato D’Arcangelo - la Regione Abruzzo, responsabile della tutela del patrimonio boschivo, inspiegabilmente ha ridotto del 30% il budget per  la convenzione annuale a.i.b. con i vigili del fuoco per fronteggiare la lotta agli incendi boschivi”.

La Uil pa vvf Abruzzo ribadisce, ancora una volta, che i comandi dei vigili del fuoco di Chieti, Pescara, Teramo e L'Aquila operano il soccorso ordinario con una carenza di organico di circa il 20% a cui vanno aggiunte le assenze per malattie, ferie, idoneità parziale  al soccorso  urgente per arrivare a una carenza di personale che sfiora in alcuni giorni il 45/50%.

Alla  carenza cronica di personale, alla vetustà di autobotti pompa, di autobotte serbatoio e di fuoristrada vanno aggiunte le continue riparazioni.

“Il caldo torrido di domenica  ha scatenato in tutto  l’Abruzzo una marea di incendi di bosco, sottobosco e di interfaccia. La maggioranza con ogni probabilità con la mano piromane dell’uomo e il territorio  pescarese  e chietino  sono risultati quelli che hanno  subito enormi disagi e danni patrimoniali.

La Uil pa vvf Abruzzo - spiega ancora D’Arcangelo - è stata sin dall'inizio della stipula della convenzione aib in  disaccordo sia per la riduzione dei fondi ( circa 200.000,00 euro nel 2020) che ha comportato, nei fatti, meno 10 vigili del fuoco al giorno e sia per il ritardo dell’avvio del servizio.  

Nonostante tutte le difficoltà, domenica scorsa i vigili del fuoco hanno combattuto fino allo stremo delle proprie forze senza dire una sola parola”.

Ieri il presidente del consiglio della Regione Abruzzo, Lorenzo Sospiri, dopo un sopralluogo sui luoghi dei roghi con i capigruppo di maggioranza, ha dichiarato: "Alla Regione Abruzzo spetta il compito di assicurare l'adeguato supporto per dare copertura, a 30 giorni, alle spese che saranno effettuate, intanto chiedendo il riconoscimento dello stato di emergenza, poi pensando alla rimodulazione dei Fondi Fsc-fondi di sviluppo e coesione. Su questo il presidente Marsilio è stato chiaro, dando ampio e immediato mandato agli uffici affinché individuino una prima tranche di risorse da inserire in una variazione con l'istituzione del nuovo capitolo di bilancio che già domani porteremo in Consiglio regionale".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Abruzzo brucia ma la Regione ha ridotto il budget per fronteggiare la lotta agli incendi boschivi

ChietiToday è in caricamento