Mercoledì, 28 Luglio 2021
Attualità

A Roccamontepiano inaugurato l'ulivo della memoria: uno spazio per ricordare le vittime del Covid

I famigliari dei roccolani scomparsi, ieri pomeriggio, hanno svelato la targa durante la toccante cerimonia all’aperto, davanti alla chiesa di Santa Maria de Lapide di località Terranova

Sono stati iinaugurati a Roccamontepiano la targa e l’ulivo della memoria, in ricordo di tutte le vittime del Covid-19. Un'iniziativa voluta, promossa ed attuata dall’associazione “Le macine”, che ha trovato il sostegno e il convinto supporto del Comune e della parrocchia.

Si tratta di uno spazio pubblico in cui è stato piantato un grande ulivo, simbolo di vita e di rinascita che porterà il ricordo delle sette vittime roccolane.

I famigliari dei roccolani scomparsi, ieri pomeriggio, hanno svelato la targa durante la toccante cerimonia all’aperto, davanti alla chiesa di Santa Maria de Lapide di località Terranova.

La santa messa è stata officiata da Padre Shino, insieme ai confratelli dell’ordine di San Francesco Caracciolo.

Un gesto simbolico ma significativo in una comunità di 1.600 abitanti ma che ha avuto 125 concittadini risultati positivi, di cui molti ricoverati per lunghi mesi in ospedale.

È stata soprattutto la loro testimonianza ad aver acceso la commozione generale nel ricordo di ciò che hanno vissuto e visto nei reparti di terapia intensiva.

Oggi, Roccamontepiano, è tra i paesi con il più alto livello di vaccinati con più del 70% dei residenti che ha ricevuto la prima somministrazione.

Ma tutto questo non basta per continuare la lotta al Covid-19 e anche per questo che sindaco e amministrazione fanno appello alla comunità per tenere alta la guardia, vaccinandosi e tenendo in piedi tutte le misure di autoprotezione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Roccamontepiano inaugurato l'ulivo della memoria: uno spazio per ricordare le vittime del Covid

ChietiToday è in caricamento