Attualità

Inaugurate le panchine rosse per dire no alla violenza di genere

Nella giornata internazionale contro la violenza sulle donne, due piccole cerimonie, alla villa comunale e a piazzale Marconi. Sulle strutture sono incisi aforismi e il numero del centro antiviolenza Alpha, che registra numeri in crescita

Sono state inaugurate questa mattina, in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, una a Chieti e la seconda a Chieti Scalo, le panchine rosse per ricordare le vittime e inculcare l'idea della non violenza. Sulle panchine sono incisi aforismi e il numero del centro antiviolenza di Chieti, gestito dalla cooperativa Alpha, che registra numeri in aumento delle persone prese in carico. 

L’iniziativa, nata da un ordine del giorno del consigliere comunale Marco Di Paolo, è stata realizzata con l’assessorato alle Pari Opportunità e il Centro Antiviolenza di Chieti. L'obiettivo è informare le donne in difficoltà, ma anche formare gli uomini e sensibilizzare su un problema che sta diventando una vera piaga sociale.

Nel giorno di un'iniziativa meritevole, c'è spazio anche per qualche polemica, che arriva da Giustino Zulli, componente del Comitato provinciale di  “Articolo 1-MdP” di Chieti, il quale fa notare l'assenza dei consiglieri di opposizione, a eccezione di Pietro Diego Ferrara. E ne fa una questione politica, sollecitando la maggioranza di centrodestra a 

ricordare che fanno parte della violenza anche i respingimenti delle tante donne che scappano da guerre, fame, malattie ecc. dai Paesi più poveri del nostro pianeta e gli sgombri effettuati al Baobab, cinicamente strumentalizzati dal Ministro degli Interni Salvini.

Trovo sbagliata l'assenza dei consiglieri comunali di opposizione perché, per l'alto valore simbolico di una iniziativa nata per ricordare un brutale assassinio perpetuato da un dittatore di estrema destra, avrebbero dovuto esserci.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurate le panchine rosse per dire no alla violenza di genere

ChietiToday è in caricamento