rotate-mobile
Attualità San Vito Chietino

I luoghi del cuore: inaugurato il trabocco turchino San Vito Chietino

Terminato il lavoro di restauro realizzato dal Comune con il contributo del Fai - Fondo Ambiente Italiano e Intesa Sanpaolo nell’ambito del 9^ censimento I Luoghi del cuore

Inaugurato il trabocco Turchino a San Vito Chietino dopo lavori di restauro del sostenuti dal Fai-Fondo per l’Ambiente Italiano ETS e Intesa Sanpaolo con un contributo di 20.000 euro, assegnato nell’ambito de “I luoghi del cuore”, il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare.

Nel 2018, al 9° censimento de “I luoghi del cCuore”, il trabocco Turchino, uno dei più belli della costa di San Vito, si è classificato al 14° posto nazionale (1° in Abruzzo), grazie ai voti di 20.077 persone: una mobilitazione nata anche in virtù dell’attenzione riservata ai “luoghi d’acqua”, in accordo con la campagna #salvalacqua promossa nel 2018 dal Fai e volta ad aumentare la sensibilità dei cittadini sul valore di questa preziosa ma sempre più scarsa risorsa.

In virtù di questo risultato straordinario, il Comune di San Vito Chietino ha presentato un progetto di recupero sul bando per la selezione di interventi che il Fai lancia dopo ogni censimento, approvato a fine 2019.

“Dopo diversi mesi di attesa a causa della pandemia – ricordano dal Fondo per l’ambiente -  il progetto di recupero del Trabocco Turchino, in parte snaturato da un intervento precedente e in alcune parti danneggiato dalle mareggiate invernali, è stato finalmente realizzato, tra l’autunno del 2021 e l’estate di quest’anno, con l’utilizzo di tecniche e materiali tradizionali”.

 Il Turchino concretizza anche la trattazione che ne fa Gabriele D'Annunzio nel "Trionfo della morte", romanzo scritto proprio su quel promontorio. Svolge la funzione di promozione paesaggistica e culturale del territorio e viene utilizzato dal Comune di San Vito Chietino, che ne è proprietario, e concesso in uso a soggetti pubblici e privati, per attività didattiche, conferenze e convegni, manifestazioni culturali, artistiche, scientifiche ed educative, celebrazione di matrimoni, servizi fotografici e degustazioni di prodotti tipici del territorio.
Il recupero, realizzato con il cofinanziamento del Comune, si inserisce nel programma di interventi straordinari, con finalità di restauro e valorizzazione del patrimonio culturale e paesaggistico della costa. L’intervento ha contribuito a ricostituire l'immagine autentica del sistema attraverso il ripristino dei sottosistemi che lo caratterizzano.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I luoghi del cuore: inaugurato il trabocco turchino San Vito Chietino

ChietiToday è in caricamento