Attualità

A Guardiagrele un tavolo tematico per la comunità educante

L'obiettivo è la promozione del benessere dei ragazzi e delle ragazze

Si è svolto nei giorni scorsi il tavolo tematico per la comunità educante a Guardiagrele, comune ente capofila dell’Ambito Distrettuale Sociale n. 13 Marrucino, Coinvolti rappresentanti istituzionali e non: le forze dell’ordine, la Asl 2 Lanciano – Vasto – Chieti (Servizio Dipendenze), gli istituti scolastici di Ambito, la Prefettura di Chieti, la Caritas interparrocchiale di Guardiagrele, l’associazione “Punto Giovani”, le associazioni sportive anche quali rappresentanti di genitori, l’associazione “Progetto Noemi” Onlus e i rappresentanti delle cooperative che erogano i servizi sociali all’interno dell’Ambito.

Il primo incontro ha rappresentato l’occasione per iniziare un percorso condiviso finalizzato al sostegno e alla valorizzazione dei ragazzi e dei giovani che, soprattutto a seguito della pandemia, hanno vissuto e vivono momenti di vulnerabilità a cui spesso, anche gli adulti di riferimento, faticano a fronteggiare.

"È indispensabile un’azione coesa e costante tra gli interlocutori della comunità che hanno come obiettivo ultimo il benessere e la crescita di bambini e ragazzi da un punto di vista educativo, formativo e di costruzione del loro futuro. L’incontro ha messo in rete le informazioni che, con la loro diversità, volgono lo sguardo ad un obiettivo comune: la promozione del benessere dei ragazzi e delle ragazze, dei bambini e delle bambine, attraverso il sostegno degli adulti di riferimento e quindi, della comunità educante" dichiara con soddisfazione il vicesindaco di Guardiagrele, Flora Bianco

Il prossimo incontro si terrà a giugno: orientativamente, ci saranno convocazioni bimestrali proprio per sostenere la continuità di questa importante azione affinché diventi una buona prassi sul territorio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Guardiagrele un tavolo tematico per la comunità educante

ChietiToday è in caricamento