rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Attualità

"Il governo ha individuato le risorse il raddoppio della ferrovia Roma-Pescara": l'annuncio della premier Meloni

Il Cipess delibererà un finanziamento complessivo di 720 milioni di euro, che si aggiungono ai 231 milioni che sono a carico del Fondo opere indifferibili, a fronte di un costo complessivo di 951 milioni di euro

"Il finanziamento della ferrovia Roma-Pescara" è destinato a "un’opera di rilevanza strategica per due Regioni (Lazio e Abruzzo) ma per tutto il Centro Italia, perché permetterà di contribuire a colmare quel divario infrastrutturale che esiste oggi tra il Tirreno e l’Adriatico".

Lo ha detto il presidente del consiglio, Giorgia Meloni, in un passaggio del suo intervento, presiedendo nella Sala Verde di Palazzo Chigi una riunione del Cipess, il Comitato interministeriale per la programmazione economica e lo sviluppo sostenibile.

"Oggi - sottolinea Meloni - il Cipess delibererà un finanziamento complessivo di 720 milioni di euro, che si aggiungono ai 231 milioni di euro che sono a carico del Fondo opere indifferibili, a fronte di un costo complessivo di 951 milioni di euro per i lotti 1 e 2 della linea Roma-Pescara ('Raddoppio tratte Interporto d’Abruzzo-Manoppello-Scafa').

Dunque, oggi mettiamo in sicurezza un’opera strategica, la finanziamo integralmente, assicurando anche risorse aggiuntive, e ci impegniamo a realizzarla. Nei prossimi giorni, il Cipess dovrà adottare tutti gli atti necessari per assegnare queste risorse e procedere velocemente alla realizzazione dell’infrastruttura", ha detto sul tema.

"Nel Pnrr - ricorda la premier- erano previsti 620 milioni di euro per quest’opera. Nell’ambito della revisione del Piano abbiamo, tuttavia, preso atto dell’impossibilità di completare l’opera nei modi e nei tempi previsti. Circostanza che avrebbe portato a perdere quelle risorse e rinunciare al completamento di un’opera strategica. Dunque, abbiamo dovuto stralciare dal Pnrr il finanziamento alla Roma - sPescara ed individuare fonti alternative per assicurare il completamento dell’opera.

Grazie al lavoro dei ministri Salvini e Fitto, che saluto e ringrazio per il lavoro fatto, il governo ha individuato le risorse necessarie alla realizzazione dell’opera. Oggi assegniamo quelle risorse, a valere sul Fondo di Sviluppo e coesione 2021-2027. Copriamo tutto il finanziamento che serve e assicuriamo anche una copertura aggiuntiva di 100 milioni di euro, che si sarebbero dovuti aggiudicare entro il 2023. L’altro punto all’ordine del giorno su cui voglio soffermarmi riguarda il Programma operativo complementare 2014-2020 della Regione Abruzzo.

Parliamo di oltre 146 milioni di euro che serviranno a intervenire su diversi settori strategici. Tra questi: ricerca e sviluppo, innovazione, tutela dell’ambiente e prevenzione e gestione dei rischi, competitività delle piccole e medie imprese, occupazione, istruzione e formazione professionale e rafforzamento della capacità amministrativa. Dobbiamo essere molto fieri del lavoro che abbiamo fatto. Sono risultati che abbiamo cercato con grande determinazione per realizzare opere fondamentali per la Nazione".

In una nota il Sottosegretario Alessandro Morelli commenta l'esito della riunione del Comitato che oggi ha deliberato, tra le altre cose, l’adozione del Programma operativo (Poc) 2014-2020 della Regione Abruzzo, con una dotazione finanziaria di 146,48 milioni di euro a valere sulle risorse del Fondo di sviluppo e coesione 2014-2020.

“Circa 146,5 milioni di euro per la tutela dell’ambiente, la promozione dell’occupazione e il sostegno alla competitività delle imprese: con la delibera odierna del Cipess si rendono disponibili per la Regione Abruzzo nuove e importanti risorse per il rilancio degli investimenti strategici nel territorio. “Oltre 29 milioni di euro – prosegue Morelli – serviranno alla valorizzazione di aree di attrazione naturale di rilevanza strategica e alla promozione turistica. Un importo analogo sarà, invece, destinato a promuovere nel territorio i livelli occupazionali, attraverso misure di politica attiva e percorsi di sostegno alla creazione di impresa”.

Il sottosegretario Luigi D’Eramo, coordinatore della Lega in Abruzzo ha commentato: “Grazie all’impegno del ministro Salvini, si approva la delibera sull'assegnazione delle risorse per la realizzazione della ferrovia Roma-Pescara con un investimento di 720 milioni. Un’opera fondamentale per il nostro Abruzzo, che testimonia l’attenzione costante della Lega per il territorio e le sue esigenze”.

In una nota Etelwardo Sigismondi, coordinatore regionale di Fratelli d’Italia in Abruzzo dice: “È da anni che gli abruzzesi attendono la realizzazione dell’intervento ferroviario Roma-Pescara nonché una serie di investimenti strategici destinati alla tutela dell’ambiente, alla promozione dell’occupazione e al sostegno della competitività delle imprese. Ebbene, oggi, nel corso della riunione del Cipess, queste attese sono state finalmente soddisfatte.

L’Abruzzo avrà le infrastrutture che le competono. In troppi, per troppi anni, hanno trascurato le istanze degli abruzzesi. Il governo Meloni, invece, vuole spendere le risorse per produrre benessere e crescita duratura in ogni territorio d'Italia. La sinergia tra governo Meloni e governo regionale rende ancora più forte l’Abruzzo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il governo ha individuato le risorse il raddoppio della ferrovia Roma-Pescara": l'annuncio della premier Meloni

ChietiToday è in caricamento