rotate-mobile
Giovedì, 23 Marzo 2023
Attualità

Gli studenti di Chieti scendono in piazza: "In città mancano spazi di socialità e culturali accessibili"

L'Unione degli studenti organizza un presidio venerdì 27 in piazza Vico: "Giovani non sono invogliati a rimanere, chiediamo al sindaco e alla politica di aprire un dibattito su questa problematica"

Il 27 gennaio gli studenti di Chieti scendono in piazza per chiedere spazi di socialità, culturali e formativi accessibili.

“Scendiamo in piazza per chiedere più spazi della socialità a Chieti, non possiamo continuare a fingere che Chieti sia una città a misura di giovani”, afferma Giulia Pia Peca, coordinatrice dell’Uds Chieti.

“Dobbiamo fronteggiare la realtà: Chieti non fornisce alcun motivo ai giovani di rimanere e proseguire gli studi - dichiara Francesco De Benedictis, responsabile della comunicazione dell’Uds Chieti - creare spazi sociali è un primo passo per evitare che gli studenti scelgano di lasciare la propria città, che non gli garantisce gli spazi necessari”.

Venerdì 27 gennaio l’Unione degli studenti Chieti ha indetto un’azione studentesca per chiedere alla politica cittadina di aprire un dibattito sulla mancanza di spazi della socialità a Chieti. Si svolgerà un presidio alle ore 16 in piazza G.B.Vico.

“Chiediamo al sindaco e a tutta la politica presente a Chieti di aprire dei tavoli di lavoro verso questa forte problematica di cui risentono tutti i giovani della città, la mancanza di spazi sociali è un problema concreto che va risolto con assoluta priorità”, conclude Morena Luberti, responsabile dell’organizzazione dell’Uds Chieti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli studenti di Chieti scendono in piazza: "In città mancano spazi di socialità e culturali accessibili"

ChietiToday è in caricamento