rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Attualità

Giornata nazionale degli alberi: i carabinieri forestali piantano arbusti con gli studenti

Le piantine, scelte nel rispetto delle fasce di compatibilità fitoclimatica, saranno geolocalizzabili sul sito dell'iniziativa, dove potrà essere visualizzato il quantitativo di CO2 assorbito e dunque il contributo al contenimento dell’inquinamento ed alla lotta ai cambiamenti climatici

Ricorre domani (lunedì 22 novembre), in tutta Italia, la Giornata nazionale degli alberi. In occasione di questa ricorrenza, anche in provincia di Chieti, le stazioni carabinieri forestali festeggeranno insieme alle scuole che hanno aderito al progetto nazionale “Un albero per il futuro”, promosso dal ministero della Transizione Ecologica e dal Cufa (Comando Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari) dell’Arma dei carabinieri, in attuazione programmatica del Pnrr.

La specialità forestale dell’Arma svolgerà, attraverso la messa a dimora di piccole piante provenienti dal centro nazionale carabinieri per la biodiversità forestale di Pieve Santo Stefano (Arezzo), attività di sensibilizzazione e divulgazione naturalistica con i bambini di scuole primarie e secondarie.

L’obiettivo della giornata è quello di promuovere la cultura dell’ambiente e la valorizzazione del patrimonio forestale quale componente essenziale dell’ecosistema. Gli alberi, oltre a essere laboratori naturali di biodiverscon ità, sono insostituibili assorbitori di anidride carbonica che rappresenta il principale gas serra presente nell’atmosfera terrestre e rappresentino un baluardo nella lotta al dissesto idrogeologico che causa, ormai con troppa frequenza, frane, smottamenti e dilavazioni del terreno. Il Progetto prevede la creazione di un bosco diffuso attraverso la messa a dimora di piantine in zone verdi di aree urbane ed extra-urbane.

L’evento si svolgerà in contemporanea in alcuni comuni della provincia, compreso il capoluogo, rientranti nelle circoscrizioni delle 10 stazioni carabinieri forestali, con la partecipazione anche della componente territoriale dell’Arma, delle istituzioni locali (sindaci, assessori) e di associazioni ambientaliste.

Le piantine, scelte nel rispetto delle fasce di compatibilità fitoclimatica, una volta messe a dimora, saranno geolocalizzabili sul sito dell'iniziativa, dove potrà essere visualizzato il quantitativo di CO2 che ogni pianta assorbe e dunque il contributo “reale” al contenimento dell’inquinamento ed alla lotta ai cambiamenti climatici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata nazionale degli alberi: i carabinieri forestali piantano arbusti con gli studenti

ChietiToday è in caricamento