rotate-mobile
Attualità Lanciano

Inaugurati i giochi inclusivi al parco Polzinetti di Lanciano

Il parco è stato realizzato grazie alla collaborazione tra Comune e Unione nazionale inquilini ambiente e territorio, nell'ambito di un progetto sull'inclusione finanziato da ministeri del lavoro e delle politiche sociali

Un'area accessibile alle persone con disabilità per rendere l'inclusione una realtà. È stato inaugurato oggi, nel quartiere Santa Rita, il parco giochi inclusivo 'Polzinetti' nell’ambito del progetto Oasi (opportunità accessibile di spazi inclusivi), finanziato dal ministero del Lavoro e delle Politiche sociali.

Il parco, realizzato grazie alla collaborazione tra Comune di Lanciano, Uniat (Unione nazionale inquilini ambiente e territorio) nazionale Aps, Uniat Abruzzo e altre istituzioni, è un luogo di incontro aperto ai cittadini e soprattutto accessibile alle persone con disabilità. Un esempio virtuoso di collaborazione per dare vita ad uno spazio inclusivo, dedicato alla cittadinanza come luogo di incontro, confronto e integrazione.

Ad inaugurare lo spazio il sindaco di Lanciano, Filippo Paolini, gli assessori al decoro urbano, Tonia Paolucci, alle politiche sociali Cinzia Amoroso, al patrimonio Graziella Di Campli, il presidente Uniat nazionale, Pietro Pellegrini, il presidente Uniat Abruzzo, Antonio Mazza, la segretaria confederale Uil Abruzzo Giusi Mazziotti e il responsabile Dipartimento ambiente, salute e sicurezza Uil Abruzzo, Valerio Camplone.

“Adesso ci dovrà essere un altro progetto condiviso tra Comune e cittadini in cui ognuno sarà chiamato a fare la propria parte per donare alla nostra città un’immagine sempre più curata ed accogliente di cui beneficeranno tutti – ha detto l'assessore Paolucci - Il Comune si sta già impegnando nella riqualificazione e pulizia delle principali aree del territorio. Tutti dobbiamo comportarci in modo responsabile e rispettoso degli spazi comuni e dei parchi. I parchi gioco devono essere soprattutto a misura e rispetto dei bambini”.

L’iniziativa, infatti, è stata fortemente sostenuta dalla Uil Abruzzo, in quanto l’Uniat è l’associazione degli inquilini della Uil confederale che si occupa della promozione di una sostenibilità integrata tra iniziativa abitativa e ambientale.

“È sempre più importante creare luoghi di confronto e di integrazione per combattere l’isolamento e l’esclusione sociale – sottolinea il presidente nazionale Uniat, Pietro Pellegrini - Questo progetto è senza dubbio una best practice di collaborazione tra pubblico e mondo associativo, per realizzare uno spazio aperto al più ampio numero di utenti. L’inaugurazione di oggi è l’ultimo passo di un percorso fatto assieme attraverso il progetto finanziato dal ministero del Lavoro e delle Politiche sociali e crediamo rappresenti il primo passo di una collaborazione con Uniat per attività a favore della popolazione e dell’integrazione dei cittadini. Sono certo che questa collaborazione porterà ancora molti e ulteriori frutti”.

Il taglio del nastro-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurati i giochi inclusivi al parco Polzinetti di Lanciano

ChietiToday è in caricamento