rotate-mobile
Attualità

Furti in estate in casa: gli abruzzesi temono soprattutto le aggressioni

Un abruzzese su due (54%) non si sente al sicuro ed è molto più preoccupato rispetto a due e tre anni fa

In estate si programmano le vacanze, quindi in molti partono e si allontanano dalla propria abitazione. E anche chi non viaggerà, passerà probabilmente molto tempo fuori casa, trascorrendo la giornata al mare o in montagna. Ed è proprio in questo periodo che aumentato i furti in casa. Non è un caso, quindi, se un abruzzese su due (54%) non si sente al sicuro ed è molto più preoccupato rispetto a due e tre anni fa.

Il dato emerge dall’ultima ricerca dell’Osservatorio Sara Assicurazioni.

La prima preoccupazione è quella di aggressioni rivolte a sé o ai propri familiari (50%). C’è poi il timore per i danni economici legati ai danneggiamenti della casa (37%) e alla sottrazione di denaro e oggetti preziosi (29%). Ma a preoccupare sono anche i danni emotivi per la perdita di beni affettivi (32%).

Il 37% è più in pensiero quando è fuori casa, per lavoro o per le vacanze. Il 48% teme invece di subire un furto di notte, mentre dorme.

Ma come si proteggono gli abitanti dell’Abruzzo? Una delle prime soluzioni cui guardano è quella tecnologica, attraverso l’installazione di un impianto di allarme o di sorveglianza (54%). Il 56% guarda invece al miglioramento della sicurezza di porte e finestre.

In procinto di partire per le ferie, uno su due (54%) pensa di chiedere ai familiari di dar un occhio alla casa durante l’assenza e una quota analoga considera molto utili, come deterrente per i ladri ed elemento di sicurezza, i gruppi di vicinato.

Per tutelarsi dalle conseguenze di questi eventi spiacevoli in molti sottolineano infine l’utilità di una polizza assicurativa, considerata importante soprattutto per coprire i danni economici (56%), ma anche per far fronte a eventuali riparazioni da parte di professionisti (34%). Un 28% sottolinea il senso generale di sicurezza che riceverebbe dal sapersi protetto da una forma assicurativa.

I dati del nostro Osservatorio evidenziano un’accresciuta preoccupazione verso furti e rapine in casa e proprio per questo molti intervistati sono propensi a fare investimenti per rendere la propria abitazione più sicura – dichiara Marco Brachini, direttore marketing, brand e customer relationship di Sara Assicurazioni – Una polizza assicurativa può rappresentare una soluzione molto efficace, coprendo i danni patrimoniali in caso di intrusione e furti, così da avere una maggiore sicurezza per chi vive la casa".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti in estate in casa: gli abruzzesi temono soprattutto le aggressioni

ChietiToday è in caricamento