rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Attualità Francavilla al Mare

A Francavilla gli stati generali delle politiche giovanili su problemi e istanze della "Generazione Z"

Il Comune e l'associazione Futura promuovono l'incontro di giovedì al Mumi dedicato alla fascia d'età 15-34 anni. Si parlerà di diritti civili, lavoro e studio, ambiente, salute mentale

Si terranno giovedì 22 dicembre, alle ore 15.30 al Museo Michetti, gli stati generali delle politiche giovanili, promosse dal Comune di Francavilla al Mare, quale organo tecnico amministrativo dell’Ambito territoriale sociale, coadiuvato dall’associazione di promozione sociale Futura.

Si tratta di un pomeriggio di riflessioni riguardanti il percorso da adottare per fronteggiare i problemi che affliggono i ragazzi e le ragazze tra i 15 e i 34 anni. Si partirà dall’esperienza di Futura, da quasi due anni punto di riferimento cittadino per l'associazionismo giovanile, che con la sua sede all'interno del Mumi conta un gruppo di un centinaio ragazzi tra 18 e 25 anni. Il contributo delle istituzioni, delle associazioni, dei collettivi studenteschi e dei semplici cittadini sarà mirato alla definizione di proposte su misura dei contesti quotidiani vissuti dai ragazzi.

All'interno dell'incontro prenderanno corpo diversi tavoli tematici, che verteranno su 5 temi fondamentali che riguardano le istanze, le urgenze e le sensibilità della Generazione Z e dintorni a cui Futura ha dato seguito concretamente. Si parlerà di: aggregazione sociale giovanile; salute mentale; ambiente e coscienza ambientale; lavoro, studio e precariato; diritti civili. Al termine delle riunioni di ciascun tavolo, ci si riunirà per condividerne i risultati e per un momento finale di saluti. All'evento sono state invitate le associazioni del territorio, i rappresentanti delle scuole, delle istituzioni, del mondo della politica, dell'università.

“'Tutti parlano dei giovani ma nessuno parla con i giovani', faccio mia questa dichiarazione dei nostri ragazzi - dichiara il sindaco di Francavilla al Mare, Luisa Russo - per dire che sì, che c'è bisogno di iniziare a parlare la loro lingua, con loro, cittadini dell'oggi e del domani, per recepire le loro istanze e fare in modo che non rimangano lettera morta ma che vengano prese in carico dal sistema sociale e della comunità e tradotte in attività concrete".

"Ringrazio i giovani di Futura e Zona Futura - commenta l'assessore alla Politiche giovanili del Comune di Francavilla Cristina Rapino - per essere stati l'ossatura di questo grande evento dedicato ai ragazzi. Sarà un momento molto importante di condivisione di esperienze e di aspettative e la nostra città è orgogliosa di averlo pensato e realizzato, d'accordo col settore delle Politiche sociali e con l'Ambito sociale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Francavilla gli stati generali delle politiche giovanili su problemi e istanze della "Generazione Z"

ChietiToday è in caricamento