Pulizia della spiaggia e lotta all'abbandono dei rifiuti: Fossacesia aderisce a Puliamo il mondo

È un’iniziativa promossa da Legambiente con i patrocini di ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e di Upi

"Per eliminare le tossine a volte basta il cestino". È questo il titolo scelto quest'anno per la 28esima edizione di "Puliamo il Mondo", l’iniziativa promossa da Legambiente con i patrocini di ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e di Upi (Unione delle Province d'Italia).

Il Comune di Fossacesia, in collaborazione con la EcoLan, come in passato, ha aderito alla giornata, che si svolgerà domenica 27 settembre, alle ore 10, sul lungomare, nel tratto di spiaggia adiacente la chiesa Stella Maris.

La partecipazione alla manifestazione è aperta a tutti i cittadini nel rispetto del distanziamento e delle misure di sicurezza. “È un’iniziativa con cui ci si prende cura della nostra città ripulendo, valorizzando e conservando il nostro territorio - spiega il sindaco Enrico Di Giuseppantonio - Le amministrazioni devono fare la loro parte, ma solo maturando un adeguato senso civico si potranno evitare gesti di inciviltà come l’abbandono di rifiuti. Perché è impossibile per qualunque amministrazione tenere sotto controllo ogni angolo della città. Deve essere l’etica di ognuno di noi a guidare le nostre azioni. Viviamo in un territorio bellissimo e dobbiamo esserne all’altezza. È un piccolo gesto che potrà essere di esempio a tanti e ispirare comportamenti virtuosi”.

Per Umberto Petrosemolo, consigliere delegato all’Ambiente del Comune di Fossacesia “è un'niziativa che costituisce un momento di sensibilizzazione e di educazione ambientale rivolto a tutta la cittadinanza, per avere sempre più rispetto e amore per il nostro territorio e per il suo stato di salute, imparando a conferire nel modo giusto, e soprattutto a comprendere che è più facile tenere pulito che pulire. Quest’anno, poi, dovremo fare i conti con un nuovo tipo di rifiuto che ormai troviamo per le strade e lungo i marciapiedi: le mascherine monouso. Un importante strumento di protezione individuale in chiave sanitaria, che però va smaltito correttamente nell'indifferenziato e non abbandonato nell’ambiente”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Venticinquenne si ribalta con la Bmw a Chieti: miracolosamente illeso

  • Presentata la nuova giunta comunale a Chieti: Rispoli al lavori pubblici, Pantalone al commercio

  • "I dipendenti con un familiare in attesa di tampone devono andare al lavoro": la denuncia dell'Usb

  • Tamponamento a catena sull’asse attrezzato, diverse auto coinvolte

  • Interruzioni idriche a Chieti e provincia dal 20 al 27 ottobre: il calendario completo

  • Coronavirus a Chieti: 2 casi positivi e 7 persone in isolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento