rotate-mobile
Attualità

Fine stato di emergenza: in Abruzzo oltre 300mila casi di Covid-19 in due anni, più di tremila i decessi

Il 66% dei contagi riguarda il periodo dal primo gennaio 2022 ad oggi. Il primo caso emerso in Abruzzo risale al 27 febbraio 2020

Finisce lo stato di emergenza e da domani, 1 aprile, anche in Abruzzo inizia la fase della convivenza con il Covid-19 e il ritorno graduale a una normalità che manca da due anni.

L'emergenza Covid è stata un'esperienza drammatica anche in Abruzzo. Come si legge nel report pubblicato oggi dall’Ansa,  in due anni sono stati oltre 300mila i casi di Covid-19 registrati, 271mila i guariti e più di 3mila i decessi. Il primo caso in Abruzzo venne scoperto il 27 febbraio 2020, nel Teramano, il primo decesso pochi giorni dopo.

I casi complessivi registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza fino ad oggi, 31 marzo 2022, sono stati 314.793 e i decessi 3.090. Nella prima ondata, nel 2020, in Abruzzo, i casi complessivi furono appena 3.780, solo l'1,2% del totale. Il 66% - ovvero ben 205.903 mila contagi - riguarda il periodo dal primo gennaio 2022 ad oggi; il record assoluto di contagi registrati in un solo giorno è stato l'8 gennaio scorso (5.479 casi).

Nonostante la fine dello stato di emergenza, l'incidenza settimanale dei contagi per centomila abitanti resta alta (1.178), ma i ricoveri restano contenuti: il tasso di occupazione dei posti letto al momento è al 9% per le terapie intensive e al 21% per l'area medica.

Ad oggi l'85% della popolazione over 12 ha completato il ciclo vaccinale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fine stato di emergenza: in Abruzzo oltre 300mila casi di Covid-19 in due anni, più di tremila i decessi

ChietiToday è in caricamento