menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una fiaccolata per salvare l'ospedale di Atessa e ripristinare i reparti

La organizza il Comitato spontaneo in difesa del territorio, che chiede che il presidio venga classificato ospedale di area disagiata

Una fiaccolata per salvare l'ospedale San Camillo De Lellis di Atessa. A organizzarla è il Comitato spontaneo in difesa del territorio, nato per la tutela della salute di Atessa e dei 30 comuni del comprensorio. 

L'appuntamento è per venerdì 19 giugno, con il ritrovo alle ore 20.30 a piazza Garibaldi, la partenza del corteo alle ore 21.

Gli organizzatori chiedono che il San Camillo venga considerato ospedale di area disagiata, classificazione che permetterebbe di avere pronto soccorso 24 ore su 24, radiologia, laboratorio analisi, area medica e chirurgica, dialisi, endoscopia, ambulatori specialistici e la riabilitazione ospedaliera.

Inoltre, la manifestazione chiede che al presidio vengano restituiti "tutti i reparti ospedalieri, i servizi e gli ambulatori del distretto sanitario di base smantellati in 48 ore".

Alla fiaccolata, che si terrà nel rispetto delle norme anti contagio, sono invitati a partecipare tutti i cittadini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Variante inglese del Covid, boom di casi a Guardiagrele

Attualità

Abruzzo in zona arancione: cosa cambia da oggi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento