rotate-mobile
Attualità Miglianico

Il Festival dannunziano parte da Miglianico con l'inaugurazione della passeggiata dedicata al Vate

Taglio del nastro lunedì 28 per l’originale intervento di consolidamento della collina e poi, in serata, il concerto gratuito dei Tiromancino

Il “Festival dannunziano” 2023, che si aprirà il 2 settembre prossimo a Pescara, avrà un prologo nei cinque giorni precedenti in altrettante località della provincia di Chieti, terra che ha profonde connessioni con la vita del Vate. La prima sarà Miglianico, dove lunedì 28 agosto prenderanno il via gli eventi culturali e musicali legati a Gabriele d’Annunzio.

A Miglianico ci sarà un’originale connubio perché sarà l’occasione di inaugurare e intitolare al poeta di Pescara la passeggiata panoramica che è stata realizzata dall’amministrazione comunale con tre fondi europei, per un totale di 4,5 milioni di euro, stanziati per il consolidamento idrogeologico della collina miglianichese: un’opera di ingegneria e di sicurezza per l’abitato soprastante che ha aggiunto una funzione turistica e identitaria di grande valore, poiché essa disegna una vera e propria terrazza che spazia dal fronte mare con la splendida vista della pianura dei fiumi Foro e Venna che sfociano nell’Adriatico, al fronte montagna nel lato opposto, con l’imponente Majella che si staglia di fronte a chi completa il percorso panoramico.

Prima del taglio del nastro della “passeggiata dannunziana”, che sarà impreziosita da pannelli storico-letterari che spiegheranno le profonde connessioni tra Miglianico e Gabriele d’Annunzio, alle ore 18, nella sala consiliare del Comune, ci sarà un convegno, aperto dal sindaco Fabio Adezio, dal presidente del consiglio regionale, Lorenzo Sospiri, e dall’assessore regionale alla cultura e al turismo, Daniele D’Amario.

Ad intervenire saranno il prof. Antonello Antonelli, presidente del Gruppo di studio per la promozione della cultura del Comune di Miglianico che parlerà sul tema “Gabriele d’Annunzio e San Pantaleone: il verismo abruzzese nasce a Miglianico”; la dott.ssa Chiara Chiavolich, presidente della della rete “Custodes Laureti”, che parlerà di “Palazzo Ciavolich e Francesco Paolo Michetti: storia di un rapporto speciale”; e il prof. Andrea Lombardinilo, associato di Sociologia dei processi culturali e comunicativi all’università “G.d’Annunzio” e presidente della Fondazione Michetti, che interverrà su “Michetti e d’Annunzio: un’amicizia che attraversa Miglianico (Il Voto, Gli idolatri e L’Eroe)”.

Al termine del convegno e dell’inaugurazione, taglio del nastro della passeggiata dannunziana all’ingresso di via Martiri Piane San Pantaleone (la via della salita della chiesa), proprio di fianco al municipio, e dopo la prima passeggiata corale nello splendido scenario della “terrazza” dedicata al Vate, ci sarà in piazza Umberto I il concerto gratuito dei Tiromancino, la band capitanata da Federico Zampaglione, che è ormai parte della storia musicale recente d’Italia.

«Avevamo sognato una significativa inaugurazione per uno dei lavori che ha caratterizzato la seconda consiliatura della mia amministrazione - commenta il sindaco Adezio - e che sono stati realizzati senza pesare sulle casse comunali, con la capacità progettuale dei nostri uffici di intercettare i fondi europei dedicati: sono stato oltremodo felice di aver colto, grazie alla Regione Abruzzo, l’occasione di poter unire a questa opera che darà maggiore sicurezza ai miglianichesi una serata e un taglio culturali che faranno anche pace tra il nostro paese e Gabriele d’Annunzio, che non è stato affatto tenero con i nostri concittadini di fine Ottocento. Sapere, come ci spiegheranno i relatori della serata del 28 agosto, che a Miglianico è sostanzialmente “nato” il verismo abruzzese, che è diverso e insieme simile a quello più grande e famoso della Sicilia, è un motivo di grande orgoglio per tutti noi. Il Vate ora può tornare ad essere “cittadino onorario” di Miglianico».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Festival dannunziano parte da Miglianico con l'inaugurazione della passeggiata dedicata al Vate

ChietiToday è in caricamento