menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trattamento con anticorpi monoclonali, l'Abruzzo supera la media nazionale delle prescrizioni

È il dato che emerge dall'ultimo report dell'Aifa (Agenzia italiana del farmaco): 175 di 20 regioni hanno somministrato il farmaco

L'Abruzzo supera la media nazionale per il trattamento con anticorpi monclonali sui pazienti contagiati dal Coronavirus. Ma, in linea generale, le prescrizioni questa settimana sono scese rispetto a quella precedente. 

È il dato che emerge dall'ultimo report dell'Aifa (Agenzia italiana del farmaco), citato dall'agenzia Adnkronos, che sottolinea come 175 strutture di 20 regioni hanno somministrato i farmaci. 

Finora, sono 3.740 i pazienti Covid 19 in tutta Italia a cui è stato somministrato il trattamento. Di questi, 819 hanno ricevuto bamlanivimab, 2.112 l'associazione bamlanivimab più etesevimab e 809 il mix casirivimab e imdevimab.

Nell'ultima settimana, dal 23 al 29 aprile, le prescrizioni sono state 869 contro le 945 della settimana precedente, con un calo dell'8%. Si è viaggiato al ritmo di circa 124 prescrizioni al giorno. A livello nazionale, gli anticorpi monoclonali sono stati prescritti all'1% dei nuovi positivi registrati nella settimana 23-29 aprile (88.289).

In testa Valle D'Aosta (7,3%), Liguria (3,3%) e Marche (2,1%), seguite da Veneto e Toscana (1,7%), Umbria (1,5%), Friuli Venezia Giulia (1,4%), Abruzzo e Puglia (1,3%), Lazio (1,1%).

Sotto il dato nazionale dell'1% si collocano Piemonte e Provincia autonoma di Trento (0,8%), Basilicata e Campania (0,7%), Lombardia, Emilia Romagna e Calabria (0,5%), Sicilia e Sardegna (0,4%), Molise e provincia autonoma di Bolzano (0%).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento