Fallo. un evento per ricordare come si arrivò alla 2^ guerra mondiale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

Venerdì 2 agosto a Fallo (Ch) alle ore 18.00 presso Largo Colle Rosso ci sarà un importante incontro con il Dott. Enzo Antonio Cicchino, scrittore, programmista e regista de "La Grande Storia" di RAI 3 per approfondire l'iter storico-culturale che portò alla Seconda Guerra Mondiale. Si parlerà delle motivazioni profonde e dei principali avvenimenti che animarono il conflitto bellico e del ruolo che ebbero gli abitanti di Fallo (Ch), un piccolo borgo della Val di Sangro, nelle vicende che si verificarono tra il 1939 e il 1945. Durante l'evento si ricorderà la "Linea Gustav" (o "Linea invernale") ovvero una linea fortificata difensiva approntata in Italia con disposizione di Hitler del 4 ottobre 1943 dall'organizzazione Todt durante la campagna d'Italia nella seconda guerra mondiale. Questa linea divideva in due la penisola italiana: a nord il territorio in mano alla Repubblica Sociale Italiana e alle truppe tedesche, a sud gli Alleati; si estendeva dalla foce del fiume Garigliano, al confine tra Lazio e Campania, fino a Ortona, comune costiero a sud di Pescara, passando per Cassino, nel frusinate, le Mainarde, gli Altopiani Maggiori d'Abruzzo e la Majella. La sua funzione, che sfruttava il tratto più stretto della penisola italiana e gli ostacoli naturali costituiti dalle montagne appenniniche, era quello di ritardare l'avanzata degli Alleati e di tenerli impegnati affinché non potessero rinforzare la pressione sui fronti orientale e settentrionale. Venne sfondata il 18 maggio 1944, a fronte dell'avanzata alleata e i tedeschi si dovettero attestare sulla linea Hitler, posta poco più a nord. In questo incontro Interverranno: - il Dott. Enzo Antonio Cicchino, scrittore, programmista e regista de "La Grande Storia" di RAI 3; - Alfredo Pierpaolo Salerno, Sindaco del Comune di Fallo; - il Dott. Francesco Castracane, Presidente dell'Associazione Culturale "Alceste De Lollis"; - il Dott. Roberto Colella, Assessore al Marketing territoriale del Comune di Fallo; - la Dott.ssa Annarita Di Paolo, Filosofa e Consigliere Comunale di Fallo; - gli abitanti di Fallo che hanno vissuto in prima persona il periodo bellico.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento