rotate-mobile
Attualità

Salvataggio dal fallimento di Teateservizi, il sindaco Ferrara all'uscita dal tribunale: "Io ci credo, sono fiducioso"

Per la sentenza potrebbero volerci un paio di giorni. Da una parte c'è la volontà politica di salvare la società pubblica che si occupa di riscossione dei tributi e di gestione dei parcheggi a pagamento, dall'altra il problema del Comune in dissesto

Si è tenuta questa mattina al tribunale di Chieti l'udienza di omologa del piano di concordato. Ora spetterà ai giudici decidere se dare o meno il via libera al piano per rilanciare la società in liquidazione. In caso negativo si apre lo scenario del fallimento.

Per la sentenza potrebbero volerci un paio di giorni. Da una parte c'è la volontà politica di salvare la società pubblica che si occupa di riscossione dei tributi e di gestione dei parcheggi a pagamento, dall'altra il problema del Comune in dissesto.

All'uscita dal tribunale il sindaco Diego Ferrara ha spiegato che nell'udienza il giudice Marcello Cozzolino ha letto le memorie delle società che si sono dichiarate in giudizio tra queste Agenzia delle Entrate, Job Italia e il dottor Ruscetta motivando quello che avevano scritto come causa della loro opposizione. Poi hanno preso parola il dottor Luca di Iorio, liquidatore della Teateservizi e l'avvocato della società Montanino. Io sono fiducioso personalmente sulla omologa del concordato e sul fatto che Teateservizi stia dimostrando per la prima volta un bilancio in attivo. Le premesse perchè tutto possa andare per il meglio ci sono. Io ci credo come sindaco di questa città che ha più volte gettato il cuore oltre l'ostacolo.

Questo rappresenterebbe un miglioramento per la città di Chieti sia da un punto di vista di stabilità amministrativa e giuridica sia da un punto di vista economico. Se invece non ci fosse l'omologa e quindi Teateservizi fosse destinata a fallire abbiamo un piano b, a livello ovviamente embrionale, ma sul quale si è già discusso. Il Comune non potrebbe trovarsi da un giorno all'altro come un "re nudo" e di conseguenza faremo tutti i passi nei limiti consentiti per far fronte alle esigenze primarie del Comune".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvataggio dal fallimento di Teateservizi, il sindaco Ferrara all'uscita dal tribunale: "Io ci credo, sono fiducioso"

ChietiToday è in caricamento