Attualità

Europe direct all'Ud'A: il Comune di Chieti chiede di entrare

Il sindaco e l'assessore Zappalorto: “Lieti che Chieti abbia questo strumento, questa amministrazione vuole esserne parte e aderirà in convenzione appena possibile”

Inaugurato questa mattina alla d'Annunzio il centro di informazione comunitaria Europe direct. Tanti i partner chiamati a sottoscrivere la convenzione, diversi i Comuni ma tra questi manca quello di Chieti, che ospita il centro.

"Le partnership attuali sono state definite prima dell’inizio del nostro mandato" spiegano dall'amministrazione teatina che è intenzionata a far parte del progetto dell'Ateneo.

“Siamo molto lieti che Chieti da oggi abbia uno sportello Europe Direct a servizio del territorio, tant’è che abbiamo subito chiesto all’Ateneo di poter essere ricompresi al più presto come partner, affinché anche il Comune possa fare la sua parte e portare avanti progetti, idee e proposte relative all’impiego di fondi in arrivo dall’Europa - assicurano il sindaco Diego Ferrara e l’assessore alle Politiche Europee, Chiara Zappalorto - .Un passo avanti che faremo attraverso una convenzione in progress, perché le partnership attuali sono state definite prima dell’inizio del nostro mandato e se in quella sede non abbiamo potuto influire sull’adesione dell’Ente al progetto, oggi, invece, da classe dirigente fermamente convinta della necessità di far giocare alla città un ruolo progettuale importante sui fondi europei, chiediamo di entrare istituzionalmente nella rete".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Europe direct all'Ud'A: il Comune di Chieti chiede di entrare

ChietiToday è in caricamento