Attualità

Il teatino Enrico Rispoli è il nuovo segretario nazionale del consiglio dei geometri e geometri laureati

Ieri la seduta di insediamento, nella sede del ministero della Giustizia. Il suo incarico durerà fino al 2024

Il teatino Enrico Rispoli è stato eletto segretario nazionale del Consiglio dei Geometri e Geometri Laureati e resterà in carica fino al 2024.. La seduta di insediamento ieri, nella sede del ministero della Giustizia. Il Consiglio Nazionale Geometri ha il compito di rappresentare e governare la categoria dei Geometri liberi professionisti, che quest'anno celebrano i 90 anni dalla legge istitutiva.

Gli ambiti di attività dei Consiglio Nazionale spaziano sia nel campo istituzionale (Funzione Giurisdizionale Speciale, servizio ai Collegi Territoriali dei Geometri, ecc.) sia nel campo relazionale (rapporto con le Istituzioni nazionali ed internazionali, con il Parlamento ed il Governo, con le altre categorie professionali e con la Rete delle Professioni Tecniche).

Gli obiettivi principali, verso i quali è indirizzata l’azione collegiale, sono collegati alla formazione continua, alla qualità della prestazione, alla garanzia del committente (anche attraverso l’assicurazione obbligatoria), all’osservanza della deontologia professionale, alla collaborazione piena con le altre categorie professionali tecniche con cui è costituita una Rete, alla prevenzione del conflitto sulle competenze mediante la salvaguardia delle rispettive prerogative in rapporto a graduati e chiari livelli di competenza, a separate responsabilità e a separati compensi. 

I risultati raggiunti, fino ad oggi, si sono rivelati efficaci nell’accompagnare i giovani e non solo nell’universo delle nuove metodologie e sistemi di lavoro conseguenti alla straordinaria innovazione tecnologica in continua evoluzione.

Resta da continuare il monitoraggio sull’efficacia della formazione scolastica del nuovo sistema di istruzione superiore, sia in termini di controllo sull’effettivo valore formativo delle materie oggetto di studio, sia di partecipazione alla sperimentazione del sistema scuola-lavoro e della nuova procedura prevista per lo svolgimento degli esami di diploma.

Il percorso formativo va ancora accompagnato con iniziative di affiancamento all’apparato didattico, fin dai primi approcci, sia al livello di istruzione superiore sia a livello universitario.

In tema di percorso finalizzato al conseguimento del titolo di Geometra Laureato, si pone particolare attenzione alla laurea triennale professionalizzante per Geometri. Laurea breve da collegare alla definizione di nuove elevate competenze che, oltre a quelle tradizionali valide per tutti, siano espanse quanto più possibile al fine di assicurare piena legittimazione di intervento e competenza nei nuovi e più evoluti settori dell’edilizia, dell’ambiente e del governo sostenibile del territorio.

Sull’agenda del nuovo consiglio Nazionale Geometri risultano altri impegni istituzionali importanti, come l’aggiornamento del codice deontologico e del regolamento per la formazione continua, la sensibilizzazione capillare sul l’assolvimento agli obblighi di formazione continua, alcuni ritocchi al regolamento professionale, il monitoraggio e l’intervento nel processo formativo delle leggi in materia professionale, il sostegno alle attività di prevenzione dei rischi ed intervento professionale nelle calamità, il sostegno ai colleghi coinvolti e proposte per l’accelerazione delle attività tecniche per la ricostruzione dei fabbricati e delle infrastrutture danneggiate nelle zone terremotate, la istituzione di un autorevole Centro Studi quale riferimento scientifico e funzionale per la ricerca e l’innovazione,  la partecipazione a bandi internazionali, l’apporto scientifico e di sperimentazione al processo di innovazione telematica del Catasto, la difesa delle competenze professionali e la diffusione della cultura dell’incarico scritto.

Tra gli impegni è prevista anche la ottimizzazione dell’organizzazione del consiglio, per sostenere al meglio la sua attività e per continuare a garantire sempre più efficiente ed efficace il servizio ai collegi, la partecipazione ad iniziative territoriali, regionali e alle assemblee dei Presidenti per favorire il dibattito propositivo in merito ai numerosi argomenti che sostanziano la multidisciplinare competenza dei Geometri.

I presupposti di efficienza operativa del nuovo consiglio sono molto positivi e promettono il meglio poiché sono determinati dallo spirito di gruppo che ciascuno degli 11 consiglieri ha manifestato nel corso della riunione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il teatino Enrico Rispoli è il nuovo segretario nazionale del consiglio dei geometri e geometri laureati

ChietiToday è in caricamento