menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emergenza cinghiali, Borrelli: “Occorre agire al più presto"

IL sindaco di Atessa vuole farsi promotore per richiedere un intervento da parte del Governo

“Il problema cinghiali costituisce un’emergenza nazionale”. Questo il pensiero del Sindaco di Atessa, Giulio Borrelli che vuole dare risalto a una questione su cui il dibattito si fa sempre più ampio.

 Questa la nota del primo cittadino di Atessa:

 Un branco di cinghiali ha causato, giovedì scorso, sull’autostrada tra Lodi e Casalpusterlengo, un tragico incidente, che ha coinvolto tre famiglie.  Un giovane di 28 anni è morto, altre dieci persone sono rimaste ferite. Anche da noi, in Abruzzo, ci sono stati ripetuti e gravi incidenti, anche mortali, nonché consistenti danni alle colture agricole, provocati da questi animali selvatici. La sovrappopolazione dei cinghiali è ormai un’emergenza nazionale. Prima lo  si capisce, e prima si sottrae il problema alla tradizionale disputa tra ambientalisti e cacciatori sulle responsabilità. Io ho proposto al comitato sindaci del nostro territorio di farsi promotore, insieme con altre regioni e con l’Anci, di una manifestazione popolare a Roma per chiedere a governo e Parlamento di trovare una soluzione immediata e efficace. Ci sono diverse proposte già avanzate. Valutiamole responsabilmente, ma spero che non debbano esserci altri morti per comprendere l’urgenza della questione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento