rotate-mobile
Attualità Roccamontepiano

Roccamontepiano raccoglie aiuti per l'Ucraina: si possono ospitare i profughi o donare beni di prima necessità

In paese si è costituito un comitato di volontari per organizzare aiuti da destinare alla popolazione dell'Ucraina

A Roccamontepiano si è costituito un comitato di volontari per organizzare aiuti da destinare alla popolazione dell'Ucraina.

"In queste ore drammatiche - commenta il sindaco, Adamo Carulli - siamo consapevoli che le forme dirette e rapide sono quelle della sottoscrizione volontaria di un contributo economico tramite i canali ufficiali delle organizzazioni umanitarie riconosciute a livello internazionale. È possibile chiamata telefonicamente il n. 45525 e fare una donazione anche minima".

I profughi che dovessero arrivare nel territorio di Roccamontepiano, devono segnalare la loro presenza allo sportello dei servizi social, chiamando il municipio al numero 087177470 o al 3453018887. In più, i profughi dovranno contattare l'Asl per il rilascio della tessera sanitaria temporanea, effettuate eventuale tampone e verificare la situazione vaccinale. Entro otto giorni, inoltre, dovranno recarsi alla questura di Chieti per la dichiarazione di presenza.

Intanto, il Comune sta lavorando per cercare abitazioni o strutture ricettive che possano consentire l'accoglienza. I proprietari di seconde abitazioni o strutture abitative che volessero metterle a disposizione possono dichiarare la disponibilità all'accoglienza al Comune.

Al fine di raccogliere la solidarietà della comunità, verrà aperto il Centro raccolta aiuti in municipio, che si può contattare per informazioni al numero 087177470, oppure attraverso il numero del Servizio Civile 340 194 3980.

Un centro raccolta sarà presente nella sede della Caritas, all'indirizzo della casa canonica del Santuario San Rocco. Si pssono donare forniture mediche (bendaggi, lacci emostatici, guanti sterili/non sterili antisettici (liquidi, salviette, ecc.), siringhe, acqua ossigenata, alcool disinfettante, cerotti, mentre altri materiali non elencati per difficile reperibilità verranno acquistati con donazioni economiche); medicinali (ibuprofene, paracetamolo, ketorolac, meloxicam, desametasone, dexketoprofene, ciprofloxacina, analgesici, antipiretici, farmaci antidiarroici, clorexidina, lidocaina, NovoRapid, protaphane, insulina, glucosio, farmaci emostatici, HES 6% soluzione, gelofusine 4%, acido tranexamico (in fiale),
analgesico in fiale, Oki task, aspirina, tachipirina, antidolorifici, antinfiammatori, enterogermina/carbone vegetale; beni di prima necessità (sacchi a pelo, materassini, coperte, coperte termiche, biancheria intima termica per adulti, scarpe invernali dal 44 in su, calze termiche, teli antigelo, pannolini, assorbenti, asciugamani, lenzuola); dispositivi di protezione (caschi e giubbotti antiproiettile per personale paramedico).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roccamontepiano raccoglie aiuti per l'Ucraina: si possono ospitare i profughi o donare beni di prima necessità

ChietiToday è in caricamento