Distribuzione gratuita di mascherine dal Comune di Chieti: ecco come fare domanda

Priorità a ultra settantenni, donne in gravidanza e cittadini con malattie o disabilità

È stato pubblicato il secondo avviso pubblico per la distribuzione gratuita delle mascherine protettive ai cittadini che ne faranno richiesta, fino ad esaurimento delle scorte.

Verrà data priorità a due delle categorie già indicate in precedenza, ossia cittadini con patologie che rendono tali soggetti particolarmente esposti al contagio (disabilità certificata, malattie autoimmuni, farmaco resistenti, degenerative e/o certificate come malattie rare), o donne in stato di gravidanza. A queste, si aggiunge una terza categoria cui sarà data priorità nella distribuzione, glu ultrasettantenni.

Le persone che rientrano in una di queste categorie dovranno autocertificarne l’appartenenza mediante comunicazione e-mail o telefonica. L’indirizzo cui inviare le richieste è il seguente: protezionecivile@comune.chieti.it.

In alternativa, sarà possibile richiedere le mascherine telefonando al numero 0871/307127, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle ore 13.

Le domande pervenute verranno gestite dal Coc (Centro Operativo Comunale), Funzione F4 – Materiale e Mezzi, che le processerà avendo riguardo dei requisiti sopra indicati.

Il termine per l’invio delle richieste è mercoledì 17 giugno, entro le ore 13.

L’e-mail dovrà riportare nell’oggetto una delle seguenti diciture:

  • Mascherine, portatori di patologie;
  • Mascherine, donne in stato di gravidanza;
  • Mascherine, ultrasettantenni.

Nel corpo della mail, oltre all’appartenenza ad una delle sopra citate categorie, bisognerà indicare i propri dati personali, indirizzo e recapito telefonico, nonché la seguente dicitura “autorizza il trattamento dei propri dati personali ai sensi del regolamento UE n. 2016/679”.

Luogo, modalità e tempi di consegna verranno indicati nella e-mail di risposta o telefonicamente.

L’ente provvederà alla distribuzione tramite i volontari della Protezione Civile nonché, ove sia possibile, mediante presidi organizzati a tale scopo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Abruzzo cambia idea: "Ritorno in zona arancione dal prossimo 4 dicembre"

  • "Presunti favori dai vigili": il nome di Marsilio nella puntata di Report, ma il presidente respinge le accuse

  • Covid-19: cambia lo scenario in Italia, ma l'Abruzzo resta 'rosso'

  • Dopo una telefonata gli clonano il numero e rubano 15 mila euro dal conto: denunciate

  • VIDEO - "Cambio moglie" fa tappa a Lanciano: i circensi Ferrandino protagonisti con i parrucchieri Sorrentino

  • Tragico incidente nella rimessa di casa: muore schiacciato dall'escavatore

Torna su
ChietiToday è in caricamento