Martedì, 16 Luglio 2024
Attualità

"Dissesto idrogeologico della collina nord di Chieti, a che punto siamo?": il comitato Santa Maria organizza un incontro

Dibattito pubblico organizzato dal comitato dove verranno discussi i prossimi passi e le azioni necessarie per affrontare l'emergenza

Giovedì 11 luglio, ci sarà un dibattito pubblico organizzato dal comitato Santa Maria nella sala parrocchiale di Sant'Agostino, dove verranno discussi i prossimi passi e le azioni necessarie per affrontare l'emergenza legata al dissesto idrogeologico sulla collina nord di Chieti.

Il comitato Santamaria torna a chiedere risposte e, soprattutto, che siano stanziate risorse significative, sia finanziarie che professionali, per progettare un piano di delocalizzazione. Questo piano dovrebbe prevedere la costruzione di edifici destinati ad ospitare le famiglie già costrette ad abbandonare le abitazioni nella zona a causa del dissesto idrogeologico, oltre a quelle che potrebbero trovarsi nella stessa situazione in futuro. Sarà presentato lo studio di fattibilità, elaborato dallo studio Merlino Progetti, che prevede una nuova urbanizzazione nell’area del Tricalle.

Ormai tre mesi fa il Comune aveva fatto sapere che era in pagamento la prima tranche dei contributi di autonoma sistemazione per circa 50 nuclei familiari, interessati dalle ordinanze di sgombero sindacali, relativa al periodo maggio 2023 – aprile 2024. Per tale impegno sono stati destinati circa 400mila euro, giunti al Comune tramite la Protezione civile come previsto dall’ordinanza 1021 del 12 settembre 2023.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Dissesto idrogeologico della collina nord di Chieti, a che punto siamo?": il comitato Santa Maria organizza un incontro
ChietiToday è in caricamento