Mercoledì, 19 Maggio 2021
Attualità

Le confezioni regalo realizzate dai disabili abruzzesi nei migliori bar e hotel d'Italia

Dopo le spatoline e le cassettine arrivano nuovi prodotti che danno lavoro ai diversamente abili. L'idea è frutto di una partnership tra la D’Alessandro Confetture di Giuliano Teatino e il Laboratorio Incontro di Montesilvano

I prodotti artigianali, realizzati a mano da persone diversamente abili, dall'Abruzzo finiscono nei migliori hotel e ristoranti di tutta Italia e, presto, anche all'estero. A realizzarli i ragazzi del 'Laboratorio Incontro' di Montesilvano, nell'ambito di una partnership con la storica azienda D'Alessandro Confetture di Giuliano Teatino.

Oltre ai prodotti classici - la spatolina in legno per spalmare le confetture, alcuni elementi dell'innovativo dispenser per confetture e la mollettina in legno salvabusta - i ragazzi dell'associazione 'Laboratorio Incontro' hanno preparato dei vassoietti e delle scatole, rigorosamente in legno, che andranno a comporre le confezioni regalo di D'Alessandro. Le realizzazioni finiranno anche nelle case delle migliaia di italiani che quotidianamente scelgono la qualità dei prodotti abruzzesi.

Il progetto che vede protagonisti gli utenti di Laboratorio Incontro è stato al centro di numerose fiere ed ha ottenuto importanti riconoscimenti. A gennaio scorso, ad esempio, i prodotti in questione sono stati presentati al Sigep, la più importante fiera del settore dolciario artigianale, che si è svolta a Rimini. Nel 2016, inoltre, la D’Alessandro Confetture ha ricevuto il premio ‘Dolci & Consumi Awards’ 2016 per la “migliore iniziativa di charity” nell'ambito della fiera internazionale Cibus. Nel 2015, infine, poco dopo il lancio del progetto con la struttura di Montesilvano, l'innovativo dispenser ideato dall'azienda abruzzese, la cui cassettina è realizzata dai ragazzi, ha ottenuto un premio di Confindustria nell’ambito del progetto ‘InnovAzioni’.

"Sono estremamente felice di questa collaborazione - afferma il responsabile della produzione di Laboratorio Incontro, Gaetano D'Orazio – Oggi, che i finanziamenti pubblici sono praticamente azzerati, più che mai per mantenerci abbiamo bisogno di lavorare. La nostra scommessa è quella di far entrare i ragazzi nel mondo del lavoro, quello vero. E la collaborazione con la D'Alessandro è un rapporto di lavoro reale; ci commissionano prodotti su cui puntano molto. E' straordinario vedere come tutto questo dia una grande dignità ai ragazzi, che quotidianamente, con i loro tempi, sono coinvolti in un processo di lavorazione vero. Le risorse guadagnate vengono totalmente reinvestite per finanziare il laboratorio".

"A nostro avviso - sottolinea il responsabile amministrativo della D'Alessandro Confetture, Cinzia D'Alessandro - le aziende devono avere anche un ruolo sociale nel territorio in cui operano. In quest’ottica abbiamo voluto avviare la collaborazione con il Laboratorio Incontro, finalizzata a favorire l’inserimento lavorativo delle persone diversamente abili. Così ci sentiamo di dare qualcosa di concreto. Diamo dignità a persone che hanno competenze e abilità straordinarie. E' bellissimo andare nella loro sede e vedere gli occhi di questi ragazzi che si illuminano, mentre ti ringraziano per il lavoro che stai offrendo loro. E' una grande soddisfazione da un punto di vista umano, a prescindere da ogni aspetto commerciale o imprenditoriale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le confezioni regalo realizzate dai disabili abruzzesi nei migliori bar e hotel d'Italia

ChietiToday è in caricamento