Direzioni mediche Lanciano, Vasto e Atessa. Schael minimizza: "Polemiche alimentate ad arte"

Il dg della Asl replica così alle polemiche sull'istituzione di una unità operativa complessa di Direzione medica ospedaliera tra Lanciano, Vasto e Atessa

“Basta balle sulle direzioni mediche degli ospedali: Lanciano, Vasto e Atessa avranno più dignità e autonomia”. Parola del direttore generale della Asl Thomas Schael, che replica così alle polemiche sull'istituzione di una unità operativa complessa di Direzione medica ospedaliera tra Lanciano, Vasto e Atessa.

Polemiche, secondo il dg "alimentate ad arte" poichè "quelli che oggi protestano - dice - sono gli stessi che più volte mi hanno sollecitato a prendere provvedimenti a fronte di inefficienze evidenti delle direzioni mediche. È paradossale che mi venga attribuita la volontà di perseguire un disegno penalizzante per i territori e chi lo dice fa un uso strumentale e indecente di una scelta che ha il significato opposto".

Nei giorni scorsi il sindaco di Lanciano, Mario Pupillo, si era detto contrario alla decisione di accorpare le direzioni sanitarie di Lanciano e Vasto definendola “l'ennesima umiliazione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per la direzione della Asl Lanciano Vasto Chieti, tuttavia, è necessario cambiare passo affidando delega piena e precise responsabilità a un direttore. "L'attuale organizzazione non funziona, come dimostrano le numerose segnalazioni che riceviamo - spiega Schael - oggi le Direzioni degli ospedali di Lanciano e Vasto sono articolate in unità operative semplici, che non danno le risposte attese. La nuova organizzazione, invece, prevede l'istituzione di una unità complessa, che configura una maggiore autonomia dei presidi, svincolandoli da Chieti e restituendo a essi ruolo, dignità e indipendenza. E questo sarebbe uno schiaffo? Rappresentare una realtà diversa da quella che è scorretto e disonesto, non nei confronti della Asl, ma dei cittadini. Da parte mia - conclude - pongo rimedio a situazioni indefinite e pasticciate ereditate dal passato, facendo quello che altri non hanno avuto coraggio di fare, dopo averne parlato per mesi con tutti gli interlocutori istituzionali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • DIRETTA - Elezioni comunali 2020: ballottaggio Di Stefano-Ferrara

  • Comunali Chieti: exit poll e prime proiezioni

  • Elezioni comunali, i voti ricevuti da tutti i candidati consiglieri

  • Torrevecchia in lutto per la scomparsa di Erica: aveva solo 26 anni

  • Chieti sceglie il nuovo sindaco: ha votato il 67,87%, più del 2015 - LA DIRETTA

  • La sfida elettorale riparte: Di Stefano e Ferrara al ballottaggio per governare Chieti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento