Attualità

Diga di Chiauci, Imprudente: "Raddoppio portata è un'opportunità per il Vastese"

Il titolare della delega regionale all'Agricoltura ha presentato l'intervento che permetterà di raddoppiare la capacità di raccolta delle acque

"Potremo finalmente dare al mondo agricolo ma anche all'industria e al turismo l'acqua necessaria".  A dirlo riferendosi alla diga di Chiauci è il vicepresidente della giunta regionale, Emanuele Imprudente, titolare della delega all'Agricoltura che ha presentato venerdì nella sede del Consorzio di Bonifica di Vasto l'intervento che permetterà all'invaso partito nel 1977 di raddoppiare la capacità di raccolta delle acque. Le opere non sono tutte eterne incompiute, la diga di Chiauci lo dimostra".

L'invaso da 4 milioni di metri cubi ora ne conterrà il doppio. Entro 3 anni si arriverà a 14 milioni di metri cubi.

Manuele Marcovecchio ha definito il potenziamento della diga "un'iniezione di fiducia per il Vastese. L'acqua è fondamentale. L'obiettivo è evitare il ripetersi delle estati da incubo su questo territorio a causa dell'atavica mancanza di acqua".

Anche la consigliera Sabrina Bocchino ha confermato l'impegno della Regione per risolvere i problemi strutturali e di bilancio del Consorzio. Grazie alla risoluzione dei problemi tecnici illustrati dal direttore Tommaso Valerio, il 7 aprile la Direzione generale per le dighe e le infrastrutture idriche del ministero delle Infrastrutture, ha rilasciato il nulla osta a riempire l'invaso fino a 750 metri sul livello del mare. "Bisogna - ha ribadito il vicepresidente della Regione - arrivare a 14 milioni di metri cubi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diga di Chiauci, Imprudente: "Raddoppio portata è un'opportunità per il Vastese"

ChietiToday è in caricamento