rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Attualità Casoli

La cultura del volontariato nel progetto "L'Altro e noi" con le scuole di Casoli

Incontri con gli studenti degli istituti De Petra e Marino organizzati dall'associazione "Articolo 3" di Pescara

Con una serie di incontri nelle scuole, ha preso il via a Casoli il progetto 'L’Altro e noi-Tra memoria, presente e futuro' che l’associazione 'Articolo 3' Odv di Pescara (capofila) sta attuando grazie al finanziamento stanziato dal ministero del Lavoro e delle Politiche sociali e dalla Regione Abruzzo nell'ambito del bando destinato al Terzo settore. Agli incontri prendono parte gli studenti di alcune classi della scuola secondaria di primo grado dell’istituto comprensivo De Petra e del liceo scientifico dell’istituto di Istruzione statale superiore Algeri Marino.

Il progetto punta a promuovere la cultura del volontariato e della cittadinanza attiva, in particolare tra i minori, a contrastare le solitudini involontarie nella popolazione anziana attraverso azioni di coinvolgimento attivo e partecipato e, infine, a sviluppare e rafforzare il rapporto intergenerazionale tra le due fasce di età per la trasmissione dei saperi. Oltre a Casoli, partecipano alle numerose attività in programma i comuni di Gessopalena e Torricella Peligna.

“Gli incontri nelle scuole sono tenuti dai nostri operatori e incentrati sulla cultura del volontariato e sull’importanza del donarsi agli altri – spiega Antonella Allegrino, presidente dell’associazione ‘Articolo 3’ – Sono in programma anche le testimonianze dei volontari dell’Avis e quelle di 20 over65 originari dei tre territori coinvolti nelle attività. Questi ultimi racconteranno ai minori quali erano le modalità del vivere e dell’aiutarsi ai tempi della loro gioventù. I ricordi degli anziani saranno di ispirazione ai giovani per la realizzazione di disegni che parteciperanno a un concorso bandito nelle due scuole. Ne verranno selezionati 5 che serviranno come base per la creazione di 3 murales a Casoli, 1 a Gessopalena e 1 a Torricella Peligna. Proseguiremo con altre attività come i check up medici gratuiti per over65 e minori, la consegna di scatole con prodotti igienici e farmaci alle famiglie disagiate e l’organizzazione di giochi che coinvolgeranno tutte le fasce di età”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La cultura del volontariato nel progetto "L'Altro e noi" con le scuole di Casoli

ChietiToday è in caricamento